Home News Appena nato, viene respinto dalla mamma e calpestato: lo lascia ferito a...

Appena nato, viene respinto dalla mamma e calpestato: lo lascia ferito a terra – VIDEO

Il video del povero elefantino che, appena nato, è stato respinto dalla mamma: calpestato e lasciato ferito a terra, piange in modo sconsolato.

elefantino respinto madre ferito
L’elefantino appena nato giace ferito a terra dopo essere stato calpestato dalla mamma che lo ha rifiutato (Screenshot video YouTube –
sarkodie onews – amoreaquattrozampe.it)

I social sono pieni di foto e video tratti dal mondo animale di madri amorevoli insieme ai loro cuccioli. Purtroppo, però, circolano sul web anche filmati che testimoniano l’abbandono di alcuni piccoli da parte dei loro genitori, come quello postato su YouTube che racconta la triste storia di un povero elefantino rifiutato dalla sua mamma. L’episodio si è svolto nel Shendiaoshan Wildlife Sanctuary di Rong-Cheng nella Cina orientale. Qui, un cucciolo di elefante appena nato è stato respinto per due volte dalla madre, che non ha voluto assolutamente tenerlo con sé. La reazione sconsolata del piccolo, che ha pianto disperatamente per cinque ore consecutive, è stata raccontata dai dipendenti dello zoo cinese.

L’elefantino appena nato viene respinto dalla mamma: afflitto, non riesce a smettere di piangere (VIDEO)

respinto mamma elefantino abbandonato
Il cucciolo di elefante si sta riprendendo dopo essere stato abbandonato dalla madre (Screenshot video YouTube –
sarkodie onews – amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 

Quando subito dopo la nascita il piccolo elefantino era stato calpestato dalla madre, i veterinari avevano pensato fosse stato un incidente. Dopo aver curato le ferite, hanno riportato il cucciolo dalla sua mamma, ma questa lo ha attaccato di nuovo. I custodi dello zoo, hanno allontanato l’elefante e tratto in salvo il piccolo, che, rimasto nascosto sotto una coperta, ha pianto disperatamente per molte ore; una dipendente ha raccontato: «era molto arrabbiato e ha pianto per cinque ore prima che potessi consolarlo. Non sopportava di essere separato dalla madre, la stessa madre ha cercato di ucciderlo».

Ti potrebbe interessare anche >>> I tentativi dell’elefantina Kindani di fare amicizia con il giornalista (VIDEO)

L’elefantino, a cui è stato dato il nome di Zhuang-Zhuang, è stato adottato dal custode che lo ha salvato, al quale si è legato da subito. A poco a poco, il piccolo si è ripreso dalle ferite e dal trauma. La madre non è stata più riavvicinata al cucciolo: la vita in cattività, al di fuori dei gruppi familiari tradizionali, ha interferito con gli istinti protettivi materni propri degli elefanti nei confronti dei loro piccoli. A chiarire il comportamento insolito della mamma dell’elefantino, è stata la dottoressa Julia S. Ferdinand, esperta in Zoologia ed Ecologia.

Ti potrebbe interessare anche >>> L’incredibile amicizia tra l’elefante Bubbles e il cane Bella (VIDEO)

«In un branco di elefanti in natura, tutti i membri del branco crescono prendendosi cura di tutti i cuccioli più giovani: imparano effettivamente a essere genitori con il supporto della loro famiglia che è sempre con loro. Gli elefanti partoriscono circondati dai loro parenti e di solito scelgono delle “nutrici” tra i loro famigliari che poi li aiutano a crescere i loro figli, ma questo di solito accade solo agli elefanti in natura». La donna continua dicendo che «in natura, i parenti aiuteranno una madre durante il parto, permettendole di ridurre il dolore; in cattività, un elefante può spaventarsi durante il parto e attaccare il piccolo appena nato». Questo è ciò che è accaduto alla mamma di Zhuang-Zhuang, che vivendo in cattività, dopo il parto, non è riuscita ad accettare il piccolo. L’elefantino, fortunatamente, si è ripreso e ha instaurato un rapporto speciale con il custode dello zoo. (di Elisabetta Guglielmi)