Home News Associazione animalista compie “atto disperato” nei confronti del Comune

Associazione animalista compie “atto disperato” nei confronti del Comune

Un’associazione animalista francese ha compiuto un atto simbolico e disperato per fare in modo che i propri gatti possano essere aiutati

associazione animalista compie atto disperato
Gatto Association 40 En Chats – Facebook)

L’Association 40 en chats, un associazione francese che si occupa principalmente del soccorso, della cura e della gestione di gatti randagi, gatti liberi e di tutti gli altri gatti abbanodonati dai proprietari, ha recentemente fatto parlare di sé per una protesta tanto giusta quanto insolita. Per circa tre anni, infatti, l’associazione ha documentato e reso noto che l’accordo firmato con il Comune di Cherbourg-en-Cotentin, nel dipartimento della Manica, circa l’assistenza e la salvaguardia dei felini della zona non è mai stato preso in considerazione e nemmeno rispettato.

Associazione animalista compie “atto disperato”: i volontari conducono una “vittima” direttamente di fronte al Municipio

volontari conducono felino come protesta al municipio
Gatto dell’associazione (Association 40 En Chats – Facebook)

Secondo quanto pubblicato sui canali social dell’associazione, i membri del gruppo hanno avvertito più volte i funzionari municipali di ciò che sta succedendo. In effetti, i patti firmati messi per iscritto negli anni precedenti, fino ad oggi, non sono mai stati messi in pratica. Qualche settimana fa doveva addirittura esserci un incontro tra le parti che poi però è stato cancellato per la presenza massiccia di pesonale affetto da Covid-19.

Ti potrebbe interessare anche >>> Mamma gatto adotta un cucciolo rifiutato: adesso cercano una casa

I membri dell’associazione, ormai allo stremo delle forze, hanno deciso dunque di agire in modo diverso ed insolito, così da poter arrivare il prima possibile ad un incontro con i funzionari comunali. I membri hanno infatti deciso, in nome delle difficoltà loro e dei felini a cui porgono tutte le cure del caso, di lasciare simbolicamente un micio sulla soglia d’entrata del municipio.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cucciolo di cane apre gli occhi per la prima volta – VIDEO

A questo punto, finalmente, l’associazione è stata invitata a presenziare ad una riunione con i funzionari locali e la Polizia Municipale. Durante l’incontro si sono presi nuovi accordi e nuove scaenze da rispettare tassativamente circa il benessere e la salute dei poveri animali randagi che vagano per le strade senza nessuna meta. A quanto pare, il “gesto estremo” dei membri della Association 40 en chats ha avuto l’effetto sperato e non resta altro che attendere che le promesse fatte vengano mantenute al più presto.