Home News Bocelli annuncia concerto di Pasqua 2020: il cane irrompe sulla scena

Bocelli annuncia concerto di Pasqua 2020: il cane irrompe sulla scena

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:52
CONDIVIDI

Il tenore italiano canterà in un Duomo di Milano deserto per via dell’emergenza Coronavirus. Mentre annuncia l’evento il cane irrompe: ecco cosa è successo.

cane irrompe boccelli
Il cagnolino beige di Bocelli (Foto Instagram)

Il mio canto in Duomo sarà una preghiera. Sarà una situazione anomala, non avrà importanza chi non sarà presente lì, ma chi vorrà essere presente spiritualmente con me“. Con queste parole Andrea Bocelli ha annunciato che canterà e pregherà domenica 12 aprile, Pasqua 2020, nel Duomo di Milano deserto causa lockdown da Coronavirus. Durante il suo intervento a Sky Tg24 è successo qualcosa di veramente divertente.

Pasqua 2020 in Duomo: Bocelli e il cane che irrompe il video

cane bocelli
L’altro cane del tenore (Foto Instagram)

Ho ricevuto l’invito dal sindaco di Milano e dalle autorità ecclesiastiche milanesi per questo canto, che sarà naturalmente tratto dal repertorio sacro” ha spiegato Andrea Bocelli nel corso di una video intervista, un concerto – preghiera che terrà la Domenica di Pasqua 2020 in un Duomo di Milano completamente deserto per via dell’emergenza Coronavirus. L’evento sarà trasmesso in diretta streaming mondiale a partire dalle 19 sul canale YouTube del cantante.

Mentre il tenore italiano stava concludendo il suo intervento a Sky Tg24 ecco un’irruzione simpatica e inattesa: negli ultimi secondi del video si sente chiaramente un cane abbaiare. Molto probabilmente trattasi di uno dei due cani di Bocelli; il cantante spesso appare in compagnia dei suoi amici a quattro zampe sui suoi profili social. Nelle foto tratte da Instagram vedete Chopin, un labrador, e quello che sembra un cane di Praga o un chihuahua. E a sentire la “voce” del cane potrebbe essere proprio quest’ultimo ad aver interrotto il tenore.

Non è la prima volta che il cane beige di Bocelli “si prende” la scena. A maggio 2019 mentre Bocelli cantava “O soave fanciulla” da “La Boheme” di Puccini con la soprano Maria Aleida, il cagnolino salì sul palco irrompendo da dietro le quinte all’improvviso. Impaurito sul palcoscenico prima su rifugiò sotto le gambe di un violinista, poi a fine brano il direttore Eugene Kohn lo portò fra le braccia del suo padrone tra gli applausi dei presenti.

Guarda qui la video intervista di Bocelli a Sky Tg24.

Potrebbe interessarti anche:

S.C.