Home News Bonus per gli animali domestici: iniziativa per chi adotta da canili e...

Bonus per gli animali domestici: iniziativa per chi adotta da canili e gattili

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:27
CONDIVIDI

Arriva un’importante e significativa iniziativa, sotto forma di legge, da parte di una regione d’Italia: bonus per gli animali domestici, provenienti da canili e gattili.

cane gatto animali domestici
Un cane e gatto, animali domestici, giocano insieme (Getty Images)

L’adozione è un aspetto che fa molto discutere, in termini positivi, i vari rami che spiccano dall’albero societario per un insieme che vanno a forma il tessuto, sempre societario, ove si fonde e prende vita la nostra comunità. Un aspetto che fino a qualche tempo fa era difficile da affrontare.

Difficile da affrontare perché abbastanza intenso. Poi, mano a mano che una società avanza più dal punto di vista del progresso che da quello dello sviluppo, si prende coscienza che l’adozione non può che essere un gran gesto da compiere nei confronti di chi, nella vita, è stato molto fortunato di noi.

Un aspetto che viene considerato anche, e soprattutto, nel modo animale, e che oggi vede arrivare un bonus proposto, sotto forma di legge (che dovrà essere presa in considerazione nei prossimi giorni) da una regione d’Italia. Un bonus per gli animali domestici arrivati a casa da un canile o da un gattile.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE QUESTO ARTICOLO:‘Bonus animali domestici’: la proposta della LAV e la risposta delle regioni

L’Emilia Romagna incentiva l’adozione: i parametri per il nuovo bonus degli animali

il tapetum lucidum del cane e del gatto (Foto Adobe Stock)
Cane e gatto insieme (Foto Adobe Stock)

Un grande prova di maturità, emotiva e intellettuale. È ciò che arriva dalla giunta regione dell’Emilia Romagna che vuole elargire un bonus nei confronti di chi adotta cani e gatti dai rispettivi canili e gattili. Un gesto di grande umanità ma anche di fondamentale importanza per fare capire verso quale direzione andare.

Tanti casi di randagismo, canili e gattili affollati: ecco che arriva il bonus per chi adotta e porta a casa un cucciolo a quattro zampe meno fortunato di altri. Un bonus che non prevede liquidità, ossia forme di denaro, ma che rispetta alcuni parametri di modo che essi possano aiutare persone in difficoltà con un salario ma che vogliono, lo stesso, dare un contributo per salvare un cucciolo di cane o di gatto.

Vere e proprie misure di sostegno quali: l’abbassamento dell’aliquota IVA dal 22% al 4% sulle prestazioni veterinarie e sugli alimenti per gli animali. L’aumento della quota di detraibilità fiscale delle spese medico-veterinarie. E tante altre forme di sostegno che potete trovare direttamente sul sito che riporta all’Assemblea Legislativa Emilia Romagna.

Quando parliamo di bonus ci vengono in mente tante battaglie fatte anche in passato. Come quelle della Lav, quando chiedeva specifici interventi per chi avesse dei cani e dei gatti in famiglia.

Davide Garritano