Home News Gatto resta con la zampa incastrata nel termosifone

Gatto resta con la zampa incastrata nel termosifone

Un gatto è rimasto con la zampa bloccata nel termosifone. Il micio graffiava chiunque cercasse di aiutarlo, impedendo ai padroni di liberarlo

fatto zampa bloccata termosifone
Gatto sul termosifone (Foto Unsplash)

E’ noto che ai gatti piace il caldo e di conseguenza hanno una predilezione per i termosifoni. Ma le fessure tra gli elementi dei caloriferi possono essere estremamente pericolose per i nostri amici a quattro zampe.

Spesso i felini ci si sdraiano sopra o lo usano come appoggio per saltare sul davanzale. Può accadere che il gatto resti con le zampe o le unghie incastrate tra le canne.
Inoltre, nel tentativo di liberarsi, il micio potrebbe non solo ferirsi ma addirittura fratturarsi le zampe.

E questo è proprio quello che è accaduto ad un povero micio che si è ritrovato con una delle zampe bloccate tra le fessure di un calorifero in ghisa.

Gatto resta con la zampa incastrata nel termosifone:

gatto sul termosifone
Il gatto ama stare al caldo e adora i termosifoni.(Foto AdobeStock)

L’episodio è accaduto venerdì 1 gennaio, a Caglio. I padroni hanno fatto diversi tentativi per liberare l’animale, ma il micio non consentiva ai suoi umani di aiutarlo, graffiandoli ripetutamente.

I proprietari hanno provato a distanziare le due parti del calorifero e ad utilizzare del lubrificante per estrarre l’arto, ma senza successo. Il povero micio ha anche iniziato a mordersi la zampa per cercare di liberarsi dal calorifero in ghisa.

Potrebbe interessarti anche: Gatto intrappolato tra due pareti, intervengono i vigili del fuoco

Dopo i numerosi tentativi falliti, i padroni del felino hanno deciso di richiedere l’intervento dei pompieri. Così i vigili del fuoco di Canzo si sono recati alle 7.30 a Caglio, per effettuare il primo intervento del 2020 e salvare il povero gatto con la zampa incastrata nel termosifone.

Il salvataggio del micio non è stata per nulla un’operazione semplice. Il felino infatti si dimenava, graffiando e mordendo i soccorritori. Per riuscire a liberarlo, i pompieri hanno dovuto prima calmare il micio, dopo di che hanno cercato di forzare le canne del calorifero tra cui era bloccata la zampa per riuscire ad estrarla.

Alla fine l’intervento è andato a buon fine e il povero quattro zampe è stato liberato.

M. L.