Home News Cane anziano in canile destinato all’eutanasia: non aveva mai scodinzolato

Cane anziano in canile destinato all’eutanasia: non aveva mai scodinzolato

CONDIVIDI
cani abbandonati
Cane anziano abbandonato in canile

Cane anziano in canile, non aveva mai scodinzolato, rischiava l’eutanasia

Traditi nei loro sentimenti, violentati nella loro dignità. L’immagine di questo boxer anziano, abbandonato in canile, non ha bisogno di parole. Tuttavia, il post che accompagnava il disperato appello per salvarlo dall’eutanasia racconta la verità di quello che migliaia di cani in tutto il mondo vivono ogni giorno. Lo staff del canile, Mesquite Animal Shelter, ha cercato di fare il possibile per risparmiare la vita del boxer, approdato in canile dopo che era stato trovato vagante per strada.

Un boxer di razza, anziano. Probabilmente abbandonato dai padroni che non volevano più prendersi cura di lui. Purtroppo, in molte strutture degli Stati Uniti, a causa del sovraffollamento dei canili, i cani vengono soppressi dopo un determinato periodo di permanenza. I cani anziani, quelli malati o con problemi di comportamento sono i primi ad entrare nella lista dei cani da sopprimere.

A pochi giorni dalla data in cui era stata fissata l’eutanasia, i volontari del canili hanno cercato di mettersi in contatto con Leslie Ysuhuaylas. Una donna che dedica la sua vita a soccorrere cani e ad accoglierli per trovare loro adozione.

Nessuno si era mai soffermato a guardare il boxer. Né tanto meno, nessuno aveva mai fatto una richiesta per lui.

“Stavo camminando tra le gabbie. Lui era sdraiato, non si alzava. Così ho scattato diverse fotografie. Sembrava indifferente a me. In generale i cani scodinzolano, si muovono per farsi notare. Lui non faceva nulla. voleva solo uscire da quel posto”.

Racconta la giovane volontaria che ha poi pubblicato l’appello per salvare il boxer.

Cani in canile

L’immagine ha ricevuto centinaia di commenti e condivisioni, ma nessuno aveva fatto richiesta del cane. Nessuno tranne la Legacy Boxer Rescue, un gruppo specializzato nel salvataggio dei boxer che hanno trovato per quell’anziano esemplare due persone speciali. Grazie al gruppo, due uomini, James e Robin Zalinski hanno dato la loro disponibilità a prendere in stallo il boxer, tempo di trovargli un’adozione.

Il cane chiamato Wendell si è subito trovato al suo agio quando è uscito dal canile.

Il boxer al sicuro

Da come si comporta nella sua nuova casa, Wendell è cresciuto in un’abitazione. Conosceva tutti i comandi e rispettava l’ambiente domestico. Mentre il gruppo sta cercando una famiglia, l’anziano cane si sta godendo un meritato riposo in compagnia dei suoi nuovi amici.

Grazie ad una catena di solidarietà, i volontari hanno donato di nuovo dignità a questo anziano boxer. Una dignità che gli era stata negata dal momento in cui qualcuno aveva deciso di sbarazzarsi di lui, proprio quando aveva più bisogno.

Ecco il post circolato in rete:

 

C.D.