Home News Cane sul balcone esposto al gelo: immediata la denuncia della polizia

Cane sul balcone esposto al gelo: immediata la denuncia della polizia

Cane sul balcone esposto al gelo. I vicini contattano la polizia e scatta immediatamente la denuncia per la donna

cane dallo sguardo triste (Foto pixabay)
cane dallo sguardo triste (Foto pixabay)

I casi di maltrattamento ai danni degli animali continuano a verificarsi, purtroppo, senza sosta. Le vicende possono essere diverse tra di loro ma il risultato non cambia ed è sempre lo stesso. Una donna di 48 anni di Pomigliano è stata denunciata per aver lasciato il cane sul terrazzo della propria abitazione totalmente esposto al gelo, senza avere nessuna possibilità di ripararsi dalle basse temperature. Purtroppo non è tutto perché il quattro zampe era stato costretto a subire altri danni fisici e morali. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche: Lux, il cucciolo di cane maltrattato, che stava per essere gettato nel fiume

Cane sul balcone esposto al gelo, denunciata la sua padrona 

Occhi tristi (Foto Pixabay)
Occhi tristi (Foto Pixabay)

Il cane era in uno evidente stato di disagio. Malnutrito, soffriva anche di patologie come due malattie pericolose quali la conchectomia bilaterale e la leishmaniosi. Le patologie sono state scoperte in seguito alle analisi condotte dall’Asl veterinaria giunta sul posto.  Ad aggravare la sua condizione, giù difficile, è stata anche la vista delle sue orecchie, purtroppo amputate. In seguito alla terribile e disumana scoperta, i carabinieri forestali hanno denunciato la donna mentre il cane è stato posto sotto sequestro e affidato ad un’associazione che si occuperà di lui. Finalmente il cucciolo potrà iniziare a vivere una nuova vita lontano dalla sofferenza e circondato solo da tutto l’amore che merita di avere.

Potrebbe interessarti anche: La polizia salva un cane maltrattato: il proprietario era in ospedale

Simili a questo, ci sono tantissime altre vicende che fanno riflettere su una triste situazione che molti pelosetti si ritrovano a dover affrontare. A farne le spese sono sempre creature innocenti, che non fanno differenze tra cuccioli e adulti, perché non esistono eccezioni al riguardo. Cuccioli vittime di violenze inaudite, perpetrate senza nessuna pietà, come la storia di una donna che prese a bastonate il suo cane, ripresa dai gestori di un bar situato nelle vicinanze. Fortunatamente, vicende del genere creano un sentimento di unione e di collaborazione tra le persone che si ritrovano ad assistere a simili fenomeni, anche se spesso, non mancano anche casi di indifferenza. Tempo fa, i vicini di una signora contattarono la polizia perché una donna di Sassuolo aveva lasciato il pelosetto al sole sotto le temperature roventi.

Storie che fanno infuriare e fanno sperare che, al più presto, possa esserci un pentimento generico da parte di tutti coloro i quali che non  riservano agli animali le attenzioni e le cure che meriterebbero di ricevere.

 

Benedicta Felice