Home News Cane chiuso in un ripostiglio al buio per 3 anni in...

Cane chiuso in un ripostiglio al buio per 3 anni in gravi condizioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:34
CONDIVIDI

Trovato rinchiuso in un piccolo ripostiglio buio mal nutrito e con moltissimi problemi sembra essere un cane anziano ma in realtà ha solo 3 anni.

Pulce il cane chiuso da 3 anni in un ripostiglio
Pulce il cane chiuso da 3 anni in un ripostiglio (Foto Facebook)

Palermo è stato trovato dopo varie segnalazioni un cane di soli 3 anni, un pastore tedesco talmente mal ridotto da dimostrarne 15.

Mal nutrito e quasi cieco per la vita passata al buio in un ripostiglio, il piccolo è talmente mal ridotto da non riuscire a reggersi in piedi per più di 3 passi.

Potrebbe interessarti anche :Pastore tedesco segregato in casa, denunciato il proprietario

Il salvataggio di Pulce

Pulce il cane chiuso da 3 anni in un ripostiglio
Pulce il cane chiuso da 3 anni in un ripostiglio (Foto Facebook)

Una storia allucinante quella del cane soprannominato Pulce dato che dopo le segnalazioni di molte persone che asserivano di aver sentito i lamenti di un cane rinchiuso è stato finalmente ritrovato in una strada vicina proprio al mercato con lo stesso nome.

Il piccolo era allo stremo delle forze ma è stato liberato finalmente dalla sua prigionia, attualmente non si conosce il colpevole di questa assurda cattiveria ai danni di un cane che non ha mai visto nulla se non il buio di quel piccolo ripostiglio in cui ha passato i suoi primi tre anni di vita .

Un cucciolo dall’aspetto di un anziano che non ha mai visto la luce del sole. Una cattiveria incredibile che andrebbe punita. Il piccolo non aveva più forze, ed è stato solo grazie all’intervento di alcuni volontari che l’hanno cercato incessantemente se ora è libero dalla sua prigionia.

Una delle volontarie ha infatti dichiarato :” Da diversi giorni riceviamo decine di segnalazioni di un cane recluso in una baracca fra le sue feci, alle spalle del mercato delle Pulci, centro storico di Palermo”

“Nessuno è riuscito a trovarlo, anche probabilmente per via del fatto che Pulce non aveva più la forza di farsi sentire. Oggi ci siamo addentrati nel retro del retro di un…retro..e finalmente si è sentito un lamento talmente flebile che a stento si riusciva a capire che fosse il pianto di un cane”.

Per scoprire come sta ora Pulce Clicca su successivo —->>>