Home News Cane sfortunato, mendicava in strada: Gorgi adottato dalla squadra di polizia

Cane sfortunato, mendicava in strada: Gorgi adottato dalla squadra di polizia

Un cane molto sfortunato mendicava in strada: alcuni membri di una squadra di polizia trasformano Gorgi in un’importante mascotte.

cane gorgi strada polizia
Gorgi durante la trasformazione (Facebook – Policìa de Puerto Rico)

Il dapprima emarginato pelosetto di nome Gorgi è divenuto un fido estremamente noto in mondovisione per essersi trasformato – all’improvviso – nella più importante mascotte degli ultimi tempi presente all’interno del reparto di polizia attivo nello Stato di Puerto Rico. Ritrovato a mendicare in strada dagli agenti in condizioni di difficoltà, causate dal suo stile di vita strettamente legato alla sopravvivenza, Gorgi pare abbia avuto avuto la grande fortuna di incontrare sul suo incerto cammino delle anime gentili.

Cane sfortunato, mendicava in strada: Gorgi adottato dalla squadra di polizia

cane gorgi strada polizia
Gorgi parte dell’Unità di Polizia (Facebook – Policìa de Puerto Rico)

Affamato e in cerca di aiuto Gorgi viveva precariamente tra le vie del comune di Bayamon alla stremata ricerca di un rifugio sicuro. Un giorno, casualmente, il pelosetto si è ritrovato a incrociare il tragitto di alcuni agenti di polizia a pochi passi dal distretto locale. Questi ultimi lo avrebbero notato e avrebbero deciso di dare lui del cibo e dell’acqua, per poi vederlo nuovamente scomparire.

Potrebbe interessarti anche >>> Porta il cane in fin di vita al mare per la prima volta: l’addio di Poldo 

La scena si è replicata nei giorni seguenti, quando il team ha deciso unanimemente di dare a Gorgi un futuro migliore. Il cagnolino dal pelo bianco è stato affidato alle prime attenzioni dei veterinari e poi rimesso letteralmente a nuovo grazie a un lungo lavaggio dalle coccole annesse.

Gorgi ha iniziato a inserirsi nelle meccaniche di routine del distretto sorvegliando la stazione. E, dopo alcune settimane, gli è stato dato il benvenuto ufficiale all’interno della squadra operativa. Secondo le testimonianze degli agenti il fidato pelosetto è stato fin dall’inizio lasciato libero di vagare nella struttura, stavolta non più in cerca di un aiuto ma in grado di sentirsi pienamente a casa.

Il cane poliziotto pare riesca inoltre a rassicurare l’animo di tutti con la sua straordinaria presenza. Talvolta Gorgi esce anche in esterna con i suoi colleghi, che apprezzano il suo intervento, e li aiuta a garantire – giorno dopo giorno – la sicurezza per le strade del quartiere e a fiutare, quando necessario, le eventuali anomalie.

Per continuare a tessere le non banali lodi del pelosetto, trasformatosi dal 2016 in prodigioso tutore della legge, si può accennare alla bellissima uniforme realizzata dagli agenti appositamente per Corgi, investendolo del ruolo di “capitano delle attrezzature” della stazione di polizia.

Potrebbe interessarti anche >>> Rimasto incatenato 10 anni e destinato all’eutanasia: il crudele destino – VIDEO

Il cane, come ha spiegato l’agente Tony, è ormai un reale punto di riferimento per l’intera squadra. La quale assicura lui – ormai devoto alla sua compagnia – un luogo in cui finalmente potersi sentire a casa.