Home News Cane manca da casa per sette anni: la padrona è disperata

Cane manca da casa per sette anni: la padrona è disperata

Cane manca da casa per sette anni. La sua padrona lo cerca insistentemente ma ogni speranza sembrava perduta…

cane preoccupato (Foto Pixabay)
cane preoccupato (Foto Pixabay)

Ci sono storie che emozionano dalla prima volta in cui le ascolti. Storie che non sembrano vere per l’incredulità e le emozioni che emanano. La padrona di una bellissima cagnolina si è ritrovata a vivere tutto questo, suscitando tanta commozione in chi ha ascoltato la sua storia. La sua storia proviene da Brescia e riguarda una donna che per sette anni ha dovuto convivere con la preoccupazione e la disperazione per l’assenza di notizie riguardanti la sua amica pelosetta.

Potrebbe interessarti anche: Cane si perde insieme a due nuovi amici: un’avventura insolita -VIDEO

Cane manca da casa per sette anni, la ricerca della sua padrona è estenuante 

Clinica veterinaria (Foto Pixabay)
Clinica veterinaria (Foto Pixabay)

La quattro zampe è sempre stata una dolcissima pelosetta, amante delle coccole e della tenerezza ma ha anche avuto un’indole indipendente che l’ha condotta a perdere la strada di casa. La triste vicenda ha avuto inizio nel maggio del 2013. La piccola si era allontanata da casa ma fortunatamente era stata ritrovata 15 giorni dopo a Vallio Terme. Purtroppo, proprio quando tutto sembrava risolto, la cagnolina è sfuggita di nuovo al controllo della sua padrona, facendola ripiombare nuovamente in uno stato di preoccupazione totale. Anche in quell’occasione la piccola era stata ritrovata a Portese e il cuore della signora sembrava essersi tranquillizzato. Invece, dopo un pò di tempo, per l’ennesima volta, la donna è precipitata nella tristezza e nella disperazione.

Potrebbe interessarti anche: Cainallo: cane si perde e precipita in un canalone, intervengono i vigili del fuoco

La prima volta in cui si era smarrita, la pelosetta è stata ritrovata nella stalla di un agricoltore perché i suoi cani avevano compreso la situazione e l’hanno fatta entrare nella sua cuccia, offrendole ospitalità. Poi, a partire da settembre del 2014 si sono perse nuovamente le tracce della quattro zampe ma questa volta la situazione era ancora più complicata del previsto. La donna ha cercato la sua pelosetta ovunque ma sembrava non esserci nulla da fare. E’ stata una ricerca estenuante, ricca di sofferenza che le aveva fatto perdere ogni speranza. E’ passato un sacco di tempo ma della cagnolina non c’era nessuna novità. Tutto sembrava perduto, ma all’improvviso, è avvenuta la svolta. La sera del 31 dicembre, Monica ha ricevuto una chiamata inaspettata.

Non avrebbe mai immaginato di ricevere una notizia del genere perché quella chiamata la avvisava del ritrovamento della sua amata amica a quattro zampe. La bella notizia è arrivata proprio nel giorno dell’ultimo dell’anno, creando un’atmosfera di festa e di gioia. La telefonata proveniva dalla clinica veterinaria Sant’Antonio che avvisava la proprietaria della presenza del suo cane. I medici sono riusciti a risalire alla padrona a causa della lettura del microchip che ha consentito alla donna di avere di nuovo tra le sue braccia l’amica pelosetta. L’emozione provata è nascosta tutte nelle sue parole: “E’ stata un’emozione fortissima. Gemma mi ha riconosciuta e ha riconosciuto la casa e gli spazi dove abitavo. Dentro di me sapevo che non era morta, che si trovava da qualche parte.” Oltre alla sua padrona, la cagnolina troverà una nuova amica pelosetta di nome Ariel che saprà restituirle tutta la compagnia e il divertimento che finora gli era mancato.

Inoltre, è stato molto significativo anche l’appello che Monica ha rivolto agli utenti del web: “Se vedete in giro un cane cercate di avvicinarlo e cercate di comprendere se è scappato a qualcuno perché dietro un cane vagabondo c’è un padrone che lo sta cercando.” Una storia da brividi da leggere tutta d’un fiato.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Benedicta Felice