Home News Cane paralizzato subisce operazione salvavita ora torna a camminare-VIDEO

Cane paralizzato subisce operazione salvavita ora torna a camminare-VIDEO

Cooper, cucciolo di cinque anni, ha subito una delicata operazione salvavita, ma finalmente dopo cinque mesi, torna a camminare.

Cooper dopo l'operazione (Screen Video)
Cooper dopo l’ operazione (Screen Video)

Questa è la storia di Cooper, Staffordshire Bull Terrier, e della sua padrona Michelle Gilroy, 49 anni.

Tutto inizia in una giornata quando, la loro vita viene stravolta. La padrona si accorge di come Cooper si trascini sul divano.

Subito la corsa dal veterinario, dove al cane di cinque anni, è stato dato solo il 20% di sopravvivenza.

Al Willows Veterinary Center and Referral Service, a Solihull, West Midlands, comunicano la prognosi: Cooper aveva aveva un’ernia del disco.

A ottobre ha subito un intervento chirurgico sulla colonna vertebrale per alleviare la pressione su di essa, prima di essere sottoposto a mesi di riabilitazione.

La padrona, ha vissuto questo periodo di forte stress, con la paura che il suo amato cane non riuscisse più a camminare, dato la bassa percentuale che le avevano comunicato, a seguito delle problematiche che avrebbe riscontrato dopo l’intervento.

Cooper, infatti aveva perso l’uso delle zampe posteriori e della coda.

Potrebbe interessarti anche: Cane paralizzato torna a camminare: il video spopola sul web

La lunga guarigione per tornare a camminare

Cooper (Screen Video )
Cooper (Screen Video )

Durante i cinque mesi, che sono seguiti all’operazione, Cooper ha dovuto imparare di nuovo a fare cose che per lui, sin dalla nascita, erano naturali.

Ha dovuto capire, come poter muovere di nuovo le gambe posteriori e come poter scodinzolare ancora.

Per far si che tutto questo tornasse possibile, l’animale è stato sottoposto a elettroagopuntura per poter stimolare i nervi nei suoi arti.

La strada si presentava lunga e faticosa, ma Cooper grazie alla sua determinazione, non si è mai arreso.

Un problema presentato per le sue capacità motorie, era che i muscoli del cane erano rigidi dopo l’operazione subita, invece di essere morbidi e rilassati.

Grazie ai farmaci, alla fisioterapia e all’elettroagopuntura, si iniziavano a vedere dei piccoli miglioramenti. Trascorse circa tre settimane, è riuscito a scodinzolare.

Da questo momento la via sembrava essere in discesa, infatti prima con la zampa sinistra, poi con quella destra, Cooper ha recuperato abbastanza forza per compiere dei piccoli passi, aiutato dal supporto.

Cosi dopo mesi di preoccupazione, finalmente la notizia che tutti aspettavamo: il trattamento ha avuto successo.

Migliorando ogni giorno sempre di più, ora è in grado di svolgere la maggior parte delle sue attività con solo un piccolo supporto da parte dei suoi amici umani. Cooper ha vinto la sua battaglia!

Le dichiarazioni delle persone che hanno aiutato Cooper

Cooper durante la riabilitazione (Screen Video )
Cooper durante la riabilitazione (Screen Video )

Jaques Ferrei, specialista in anestesia e analgesia, racconta di come il caso di Cooper sia stato molto difficile: “La sua lesione al midollo spinale lo ha lasciato con cambiamenti permanenti ai muscoli delle gambe“.

Anche Emma Box, fisioterapista veterinaria che ha accompagnato Cooper in questi mesi, ha riconosciuto il difficile caso.

La prima sfida è stata che nei giorni immediatamente successivi all’intervento Cooper” racconta dei primi momenti dopo l’intervento “non avrebbe dormito senza qualcuno seduto con lui, quindi il team di infermieri e fisioterapisti ha fatto a turno per stare con lui“.

La sfida più grande, tuttavia” continua “è stata aiutare Cooper a imparare di nuovo a camminare, il che ha richiesto una riabilitazione intensiva nei successivi cinque mesi

È ancora traballante, ma sta facendo passeggiate più lunghe ed è tornato a giocare con la sua palla” queste le parole per descrivere la temerarietà del suo paziente.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M