Cane fa pipì in strada, quali sono le regole da adottare

Foto dell'autore

By Redazione

News

Cosa bisogna fare se il proprio cane fa la pipì in strada? In alcune città il sindaco ha pubblicato delle regole da seguire.

animale bisogni regole
Cane in spiaggia (Screenshot Instagram-dog_sittervico)

Tutto sembra essere tornato alla normalità: addio mascherine, sì a passeggiate all’aperto, giornate al mare e gite fuori porta. Gli amici a quattro zampe accompagnano molti italiani e sono sempre di più coloro che possiedono un animale in casa. Bisogna fare attenzione, però, a rispettare l’ambiente che ci circonda. Quindi qualora dovesse capitare che il vostro cane faccia pipì o altri bisogni per strada, è necessario pulire. Non tutti lo fanno, così in alcuni posti il sindaco ha adottato una serie di regole che devono essere assolutamente rispettate.

Cane fa pipì in strada, le regole previste dal primo cittadino di Ponza

cane pipì strada regole
Cane in spiaggia (Screenshot Instagram Dog_sittervico)

Il nuovo sindaco di Ponza, Francesco Ambrosino, ha pubblicato un’ordinanza che riguarda alcune regole da adottare qualora il proprio animale faccia la pipì o altri bisogni in strada. Si tratta di un regolamento che prevede la pulizia delle vie con una bottiglia d’acqua e se si riesce, sarebbe meglio evitare che la strada venga sporcata. In primo luogo è necessario che chiunque abbia un animale e esca con l’amico a quattro zampe, si ricordi di portare anche un sacchetto, una paletta e dell’acqua. L’isola di Ponza è un luogo incantato che soprattutto in estate è assalito da turisti provenienti da ogni parte del mondo. Per questo e non solo, Ambrosino sta cercando di adottare una strategia utile a mantenere pulito il posto.

Ti potrebbe interessare anche>>>Cani randagi, riduzione pagamento Tari per chi fa un’adozione: dove

Ma c’è di più. Il sindaco ha riferito a tutti i cittadini le seguenti regole:

  • pulire immediatamente la pipì dei propri cani su tutte le aree urbane pubbliche o ad uso pubblico;
  • l’obbligo di portare con sé contenitori specifici di acqua semplice, senza l’uso di sostanze chimiche o detergenti, così da mantenere e conservare lo stato di igiene e decoro dei luoghi;
  • limitare passeggiate con animali in modo da diminuire il più possibile il rischio che possano produrre bisogni presso le strade e luoghi pubblici.

Ti potrebbe interessare anche>>>Zeus: il cane costringe il suo umano a giocare mentre taglia l’erba – VIDEO

Chiunque non rispetti tali regole, può incorrere a sanzioni che prevedono una multa tra i 50 e i 500 euro a seconda del caso specifico. (Beatrice Manocchio)

Gestione cookie