Home News Cane randagio paralizzato lasciato per strada con un messaggio straziante

Cane randagio paralizzato lasciato per strada con un messaggio straziante

CONDIVIDI
abbandono cani
Cane infermo abbandonato per strada

Cane randagio lasciato per strada con un messaggio

Siamo a Bolichera en Surco in Perù dove un cane randagio è stato lasciato per strada con una nota. Al fianco del piccolo meticcio, adagiato in un’aiola, un po’ di cibo e un messaggio straziante, scritto su un folgio di carta, bloccato a terra con delle grosse pietre.

“Per favore, portami dal veterinario, sono malato, grazie” 

La scena è stata fotografata e diffusa sui social e in rete, scatenando nell’arco di poche ore la reazione di migliaia di utenti che si sono indignati e che hanno chiesto informazioni riguardo all’animale.

“Com’è possibile che questo cane debba soffrire in questo modo, per favore qualcuno mi aiuti o mi dia informazioni se il cane è ancora là”. Ha commentato un utente.

Tra i commenti al post, condiviso dalle pagine di Black Label, centinaia di persone si sono interessate al destino del povero meticcio, chiedendo informazioni su dove fosse.

Secondo le indiscrezioni, tra le riposte c’è chi ha poi indicato il luogo. Il cane era stato avvistato in una piazza della cittadina peruviana, Plaza Vea.

Animali solidarietà social

Nonostante il tam tam della rete, i media locali riferiscono che non è stato possibile scoprire se il cane sia stato aiutato in qualche modo o portato dal veterinario così come richiesto nella nota.

Un fenomeno virale che ha mostrato il potere dei social e la solidarietà di migliaia di persone, colpite dal destino di una povera creatura indifesa.

Il randagismo è un problema diffuso in molti paesi. Cani abbandonati o che si riproducono senza un controllo da parte delle autorità. Purtroppo, questi animali sono spesso esposti a numerosi pericoli per strada e difficilmente hanno la possibilità di essere curati.

Forse un passante, un giovane ragazzo o un bambino, preso a compassione dal randagio, non potendo portare personalmente l’animale da un veterinario, ha deciso di aiutarlo scrivendo quella nota. Forse quella persona non aveva un mezzo per recarsi dal veterinario. Nella speranza che qualche buon anima prendessa a cuore quel povero cane.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI