Mamma e papà muoiono sotto le bombe, cane salva bimbo di soli 8 anni – VIDEO

Foto dell'autore

By Giada Ciliberto

News

La sua mamma e il suo papà non sopravvivono alle bombe lanciate sulla sua città, il cane salva il bimbo di 8 anni rimasto da solo. 

cane salva bimbo bombe
Bodhan e Rem (Twitter – maksymeristavi)

Come ha riportato nelle ore seguenti al suo ritrovamento la Polizia di Stato in Ucraina, il piccolo Bodhan – di soli otto anni – “viveva in una zona costantemente bombardata” della sua nazione e nella quale ha dovuto dire addio ai suoi genitori. La sua mamma, incinta al settimo mese, e il suo papà, sono morti durante un attacco sferrato dall’esercito russo per le strade della città di Bakhmut. La vita del bambino rimasto orfano sarebbe, invece, salva per miracolo grazie all’eroico aiuto del suo cane, Rem.

Mamma e papà muoiono sotto le bombe, cane salva bimbo di soli 8 anni – VIDEO

cane salva bimbo bombe
Bodhan e il suo Rem a passeggio (Twitter – maksymeristavi)

A raccontare pubblicamente la straziante vicenda di Bodhan si è cimentata l’ex portavoce del presidente Zelensky, spiegando quanto sia stato difficile riuscire a raggiungere il bambino rimasto isolato all’interno dell’area colpita dagli invasori russi, fino a scoprire il suo terribile vissuto.

Potrebbe interessarti anche >>> Chiede alla figlia di salutare il cane: la piccola la lascia senza parole – VIDEO

La Polizia avrebbe deciso di intervenire sul posto indicendo un sopralluogo d’urgenza. Nonostante i pressanti rischi di incappare in ulteriori bombardamenti gli agenti sono riusciti a rintracciare il piccolo che si era nel frattempo riuscito a rifugiare nell’abitazione di un uomo che aveva offerto lui ospitalità.

Dopo essere venuto a conoscenza della morte dei suoi genitori, Bodhan – costretto fino a quel momento a vagare in solitaria nella città, in cerca di un rifugio, ha lasciato che si perdessero le sue tracce scosso dal dolore. In quel momento la presenza di Rem, che mai lo aveva abbandonato fino ad allora, si è rivelata cruciale. Il cucciolo – standogli vicino e rallentato la sua fuga dagli eventi – avrebbe permesso alla Polizia di rintracciare nuovamente Bodhan.

La diretta testimonianza di Bodhan, nella quale racconta ciò che ha vissuto in prima persona al fianco del suo fedele amico, è stata condivisa anche in un video su Twitter – lo scorso 25 ottobre – dal profilo di @maksymeristavi. Ad accompagnare il toccante filmato, in cui Bodhan accarezza gentilmente Rem, sono presenti anche alcune immagini simbolo del loro ritrovamento documentato tra le desolate strade della sua città distrutta dai bombardamenti.

Potrebbe interessarti anche >>> Leo, il cane da tartufo diventa cieco ma rimane un prodigio 

Adesso il bambino, portato in salvo dalle autorità ucraine, potrà ricongiungersi con una sua parente – una zia – che avrebbe dichiarato di volersi prendere cura di lui e di accoglierlo nella sua famiglia.

Gestione cookie