Home News Cane sepolto vivo dai sassi, condannato il responsabile

Cane sepolto vivo dai sassi, condannato il responsabile

CONDIVIDI

ahtena

E’ stata finalmente fatta giustizia per Athena, una bellissima femmina di Mastino Napoletano che fu sepolta viva nella periferia di Parigi l’estate scorsa. L’animale fu trovato per puro caso da un passante, Pietro Dinis, che il primo agosto dello scorso anno l’ha dissotterrata dopo averla vista agonizzante e sommersa dai sassi. L’animale fu trasportato d’urgenza alla clinica V24 di Levallois-Perret (Hauts-de-Seine), e fortunatamente i veterinari riuscirono a salvarla. Dopo questa brutta avventura Athena riuscì a trovare anche una nuova famiglia, ma quattro mesi fa si è spenta per sempre, data anche l’età avanzata (aveva 10 anni, che per un molosso sono tanti). Nella giornata di ieri sono però finalmente arrivate buone nuove sul suo caso: la cagnolona ha avuto finalmente giustizia! Il suo aguzzino infatti è stato condannato a otto mesi di libertà vigilata dal tribunale di Versailles. Il colpevole inizialmente si era difeso dicendo che Athena era scappata di casa, e che quindi non era lui il responsabile dello stato in cui fu ritrovata. Ma i giudici non hanno abboccato e per l’uomo è stato disposto anche il divieto d adottare animali entro i prossimi cinque anni.