Home News Cane sepolto vivo dalla valanga salvato da due studenti universitari (Video)

Cane sepolto vivo dalla valanga salvato da due studenti universitari (Video)

Una gita sugli sci stava per trasformarsi in tragedia quando una valanga ha sepolto il cane domestico di alcuni sciatori, immediatamente due ragazzi si sono catapultati alla disperata ricerca del cane e il disperato tentativo di salvataggio è stato ripreso dalla loro go-pro.

Il salvataggio del cane travolto dalla valanga (screen Video)
Il salvataggio del cane travolto dalla valanga (screen Video)

Due studenti universitari, Bobby White e Josh Trujillo stavano sciando al Berthoud Pass in Colorado il 26 di Dicembre, quando sono stati travolti da una valanga. Sulla pista con loro oltre ad una famiglia vi era anche il loro amatissimo cane domestico che drammaticamente è stato travolto in pieno dalla furia della valanga.

Bobby White secondo quanto riportato dal Reuters avrebbe infatti successivamente asserito : “Stavamo sciando su un terreno più dolce dove le piste non sono abbastanza ripide da scivolare quando abbiamo assistito a una grande valanga su un pendio diverso a circa 1.500 piedi da noi”
I ragazzi entrambi 22enni studenti alla Colorado School of Mines sono riusciti a mettersi in salvo, ma avevano notato che sulla pista vi erano altre persone, così sono tornati indietro per prestare immediatamente soccorso.

Fortunatamente il gruppo di sciatori presenti sulla pista erano riusciti a mettersi in salvo, l’unico che era in pericolo e non era riuscito a sfuggire alla valanga era il cane Apollo che era rimasto sepolto nella neve.

Scott Shepherd, un 42enne proprietario del cane e padre di 3 figli stava sciando con la sua famiglia e con il suo cucciolo uno Chesapeake Bay di 2 anni, con la valanga tutta la famiglia ha iniziato a scivolare velocemente e mentre tutti erano riusciti a sfuggire alla tremenda valanga, il cane era stato  trascinato via dalla neve tra gli alberi.

Calata la quiete, immediatamente l’uomo ha cercato freneticamente di raggiungere l’ultimo posto in cui aveva visto il cane e con lui gli studenti che dal video si sentono esclamare “è come cercare un Ago in un pagliaio”Dove l’hai visto l’ultima volta?” dal video si sente  il proprietario del cane rispondere “Via in cima”, i ragazzi muovendosi velocemente hanno cercato in ogni modo di localizzare il cane apparentemente senza successo.

Abbiamo cercato per circa 20 minuti, che è il periodo in cui le possibilità di sopravvivenza iniziano a diventare molto scarse”. Il 93% delle vittime di valanghe se estratta entro 15 minuti infatti hanno la possibilità di sopravvivere , ma il tasso diminuisce vertiginosamente con il passare dei minuti.

Il salvataggio del cane sepolto dalla valanga

Il salvataggio del cane travolto dalla valanga (screen Video)
Il salvataggio del cane travolto dalla valanga (screen Video)

Uno dei ragazzi infatti si era quasi rassegnato e mentre cercava di recuperare le sue cose dalla neve ha esclamato “Penso che dobbiamo andarcene da qui” “Quel cane è morto. Questo è il motivo per cui non mi piacciono i cani in un terreno da valanga.” Ma mentre sembrava ormai rassegnato al destino crudele del cane ha notato qualcosa. Era la punta del muso di Apollo, essendo una bella giornata infatti la neve si stava già sciogliendo e il cane stava respirando nonostante fosse sepolto nella neve.

I ragazzi che l’hanno trovato e hanno iniziato a scavare freneticamente nella neve per salvargli la vita. “L’ho trovato! L’ho trovato, l’ho trovato, l’ho trovato!” ha urlato uno dei due. “Lo vedo. È ancora vivo!”

Il cane grazie all’aiuto dei ragazzi che hanno continuato a scavare si è liberato e non mostrava alcun segno di trauma tranne una lieve ferita alla zampa. Uscito dalla terribile situazione il cane è corso immediatamente verso l suo proprietario.

L’uomo riconoscente ai ragazzi ha infatti dichiarato : “in nessuno modo l’avrei trovato in tempo per portarlo là fuori perché ero ancora su per il pendio, facendo il giro”. “Penso che gli abbiano salvato la vita, e non potrò mai essere abbastanza grato per questo.”

Fortunatamente il cane e tutti i presenti sulla pista sono sopravvissuti alla valanga sfuggendo ad una situazione che sarebbe potuta essere fatale, i due ragazzi universitari hanno dimostrato di essere dei veri eroi che nonostante le scarse possibilità di trovare il cane vivo non hanno smesso di cercarlo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.