Home News Resta incastrata tra le sbarre: piange disperatamente per essere salvata – FOTO

Resta incastrata tra le sbarre: piange disperatamente per essere salvata – FOTO

Una cagnolina è rimasta incastrata tra le sbarre di un cancello e ha fatto di tutto per farsi notare. Il salvataggio dei Vigili del Fuoco.

cagnolina incastrata sbarre
La cagnolina Luna incastrata tra le sbarre del cancello di una villa di Castellaneta Marina (Foto Facebook – Nita Coordinamento Provinciale Taranto)

La curiosità può delle volte giocare brutti scherzi. Lo sa bene Luna, un cane che negli scorsi giorni ha vissuto un’esperienza traumatica forse proprio a causa della sua voglia di esplorare. La cagnolina è rimasta incastrata tra le sbarre di un cancello senza più riuscire a muoversi. Un po’ per la paura e un po’ per riuscire a richiamare l’attenzione di qualcuno che potesse aiutarla, ha iniziato a piangere e ad emettere dei forti ululati. I suoi sforzi non sono stati assolutamente vani, infatti qualcuno si è accorto di lei e ha messo in moto la macchina di salvataggio. Per tutto il tempo in cui è rimasta bloccata tra le sbarre del cancello, Luna ha avuto la fortuna di avere qualcuno di speciale a farle compagnia.

Maremmana piange disperata per farsi notare: era incastrata tra le sbarre di un cancello

cagnolina incastrata sbarre
L’intervento dei Vigili del Fuoco per estrarre Luna sana e salva dal cancello (Foto Facebook – Nita Coordinamento Provinciale Taranto)

Cose del genere, purtroppo per chi le vive, non sono molto rare. É successo molte volte a tanti animali di rimanere bloccati in posti in cui credevano sarebbero riusciti a passare tranquillamente. Purtroppo però quando cose come questa accadono c’è sempre un po’ di preoccupazione per il o la malcapitata di turno. In questo caso a vivere la spaventosa esperienza di rimanere bloccata senza riuscire a muoversi è capitata ad una bellissima maremmana di nome Luna, che di certo non dimenticherà tanto presto ciò che le è accaduto e che di sicuro le prossime volte calcolerà meglio gli spazi in cui muoversi per non trovarsi nuovamente in pericolo.

Ti potrebbe interessare anche >>> Il suo cane Bosco scompare: era bloccato nel cancello da una settimana

Il fatto è avvenuto nel weekend ( nella notte tra sabato 3 dicembre e domenica 4) in un quartiere di Castellaneta Marina in provincia di Taranto, in Puglia.
La protagonista di questa vicenda è una bellissima cagnolina di razza maremmano, un cane di una certa stazza che probabilmente non ha calcolato bene lo spazio in cui sarebbe voluta passare.
Infatti la povera malcapitata si è trovata intrappolata tra le sbarre del cancello di una villetta e una volta arrivata a metà non è più riuscita a muoversi, né in avanti né all’indietro.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

La paura per la povera Luna deve essere stata davvero tantissima, ma a farle compagnia in quel terribile momento, durate chi sa per quante ore, ha avuto qualcuno di davvero speciale. Al suo fianco, infatti, è rimasto per tutto il tempo un altro cane che, capendo la situazione, ha provato in ogni modo ad attirare l’attenzione di qualcuno per poterla aiutare.

Ti potrebbe interessare anche >>> Resta incastrato nel nastro trasportatore arrugginito: nessuno sa come ci sia finito

Luna e  il suo fedele amico hanno infatti abbaiato il più possibile per far sì che qualcuno si accorgesse di ciò che stava accadendo. La cagnolina incastrata ha anche pianto moltissimo, molto probabilmente per la paura. Ma il suo pianto e l’abbaiare del suo amico hanno effettivamente attirato l’attenzione e proprio per questo qualcuno si è accorto di lei.
Ad accorgersi di Luna sono stati alcuni volontari della NITA Ambiente – associazione Nucleo Intervento Tutela Ambiente. Come spesso accade erano in giro impegnati per il servizio di perlustrazione stradale di supporto alla Polizia Locale, quando ad un certo punto hanno iniziato a sentire dei ripetuti lamenti. Hanno così deciso di trovare la fonte di quel pianto e così sono arrivati a lei. Una volta arrivati sul posto hanno subito contattato i Vigili del Fuoco per liberare Luna il prima possibile. Per fortuna dopo poco tempo la cagnolina era di nuovo libera, molto spaventata ma senza alcun problema di salute e i volontari sono riusciti a contattare la padrona grazie al numero scritto sulla medaglietta e riconsegnarla. (G. M.)