Home News Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto)

Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto)

Uomo arrestato dalla polizia dopo che i suoi 4 cani sono stati trovati chiusi in gabbia lasciati al freddo nel giardino sul retro, legati a catena senza la possibilità di riscaldarsi.

Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto Facebook)
Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto Facebook)

Gonzalo, un uomo di 32 anni è stato arrestato in seguito ad una segnalazione di alcuni testimoni che lo accusavano di aver maltrattato e brutalizzato i propri animali legandoli a catena e lasciandoli fuori al freddo a morire congelati.

Attualmente l’uomo accusato di aver legato a catena 4 pitbull e di averli rinchiusi in alcune gabbie lasciandoli fuori a congelare è stato arrestato, al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine l’uomo il 32 enne di nome Frank Bell Jr non era nella propria abitazione sita presso la statale 621 a Gonzalo.

Secondo quanto riportato gli agenti sarebbero stati messi al corrente della situazione deplorevole grazie ad alcuni testimoni che hanno denunciato l’uomo accusandolo di crudeltà nei confronti degli animali vedendo le condizioni deplorevoli dei poveri cani.

Gli agenti dell’APSO hanno risposto alle denunce di crudeltà sugli animali e sono intervenuti trovando 4 cani di razza pitbull rinchiusi in gabbia con delle grosse catene al collo, lasciati fuori al freddo senza neanche la possibilità di muoversi e quindi di riscaldarsi.

Il salvataggi degli animali lasciati a morire di freddo

Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto Facebook)
Cani lasciati a morire di freddo legati a catena nelle gabbie (Foto Facebook)

Vedendo gli animali in quelle disumane condizioni i funzionari hanno deciso di contattare immediatamente il proprietario che non era in casa prima di procedere con il sequestro.

Sfortunatamente gli agenti non sono riusciti immediatamente a rintracciare il signor Bell così hanno contattato i funzionari del controllo animali.
Dopo attente valutazioni e data l’irreperibilità del proprietario degli animali tutti i cani sono stati liberati e portati presso il rifugio di Cara’s House.

Dopo le indagini l’uomo e stato riconosciuto fermato e arrestato e ora dovrà affrontare 4 capi d’imputazione per aver maltrattato i cuccioli, secondo quanto riportato dall’Apso infatti : “Frank Bell Jr., 32 anni, di Donaldsonville, è stato arrestato e accusato di quattro capi di imputazione per crudeltà verso gli animali.”

Bobby Webre, sceriffo di Ascension Parish cedendo i poveri cani al freddo avrebbe dichiarato : “Non saranno lasciati fuori al freddo. Non passeranno la notte in un cortile. Trascorreranno la notte in un rifugio caldo” “Non c’è assolutamente alcun motivo per cui un animale dovrebbe essere lasciato torturato a queste temperature gelide, specialmente con questo freddo “.

I cani sono stati rimossi dalla proprietà e portati presso il rifugio, inizialemente sembravano molto scettici nei confronti degli esseri umani ma con le coccole e l’amore stanno tirando fuori il loro dolcissimo carattere.

Gli animali sono già disponibili per essere adottati legalmente, tra qualche giorno infatti il giudice rimuoverà i piccoli dalla custodia legale del loro attuale proprietario.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.