Home News Liberato il cinghiale Nina: per tre mesi intrappolata in un fosso

Liberato il cinghiale Nina: per tre mesi intrappolata in un fosso

Novità per quanto riguarda il cinghiale, chiamato Nina, ritrovato in un fosso in condizioni a dir poco precarie: è stata liberata e ora sarà curata. L’occhio e l’orecchio destro hanno subito dei forti traumi per via del tempo trascorso lì sotto.

Cinghiale Nina Fosso Liberata
Il cinghiale Nina nel fosso prima della liberazione (Facebook – Animalisti Italiani)

La collaborazione, al giorno d’oggi, è tutto. Senza di quella sembra proprio che non possiamo andare da nessuna parte. E per un certo verso le cose stanno veramente così. Pensiamo a quando siamo in pericolo e non possiamo contare sull’aiuto delle nostre braccia o gambe: ci serve qualcuno accanto. O le cose si mettono male. Funziona così anche per i nostri amici a quattro zampe. Quest’ultimi, molto spesso, per un amaro scherzo del destino, possono ritrovarsi in situazioni di estremo pericolo e rimetterci quasi la vita. Come stava accadendo a un esemplare femmina di cinghiale, chiamata in un secondo momento Nina. Quest’ultima si è ritrovata dentro a un fosso per tre lunghi mesi. Qualcuno si è occupato di lei giorno e notte. Ma le condizioni si facevano sempre più precarie. Finché non è arrivato il grande gesto.

Il cinghiale nel fosso viene liberato e portato in cura: un’associazione di animalisti vince la battaglia

Cinghiale Nina Fosso Liberata
Il cinghiale nel fosso (Facebook – Animalisti Italiani)

Come poc’anzi detto, quando c’è collaborazione c’è casa. Sembra essere il famoso slogan di una famosa pubblicità, ma è esattamente così. Nessuno slogan, ma soltanto la voglia di riportare in sesto una vita che si stava spegnendo a mano a mano che passavo i giorni e le notti.

LEGGI ANCHE >>> Cinghiale intrappolato in un fosso da mesi: scatta la protesta – VIDEO

La vita di Nina. Così è stata battezzata l’esemplare femmina di cinghiale ritrovata in un fosso in quel di Trevignano Romano, un comune della provincia di Roma. L’animale era lì dentro da circa tre mesi. Un periodo di tempo davvero lungo. Ed è riuscita a sopravvivere grazie all’intervento di alcune persone che le davano da bere e mangiare.

Il cinghiale, però, vista la sua forza, non riusciva a venir fuori da quella situazione. Neanche dopo la creazione di uno scivolo molto artigianale e “casalingo”. Finché la onlus Animalisti Italiani non ha fatto circolare alcune immagini, sotto forma di video, e le autorità, anche se in ritardo, sono alla fine intervenute.

LEGGI ANCHE >>> Cinque cuccioli di cinghiale si aggirano nel parco della città – VIDEO

Nina è stata salvata. Ma il lungo tempo trascorso lì dentro le ha comportato un po’ di problemi, vista anche la caduta accidentale. Ha riportato gravi problemi all’orecchio destro e anche all’occhio della stessa posizione. Forse da quest’ultimo perderà completamente la vista, ma ora è finalmente salva. Per la prossima volta, però, ci si aspetta che le autorità competenti facciano il loro lavoro in tempo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.