Home News Circo-lager nel napoletano, sequestrati 40 animali esotici

Circo-lager nel napoletano, sequestrati 40 animali esotici

CONDIVIDI

zoo gabbia

Il circo “Nelly Orfei” presso il Centro Commerciale Auchan di Giugliano (NA), è stato oggetto di una perquisizione della Polizia Giudiziaria e delle Guardie Zoofile del Nucleo Investigativo di Aversa (CE). Le forze dell’ordine hanno agito sotto la coordinazione del Responsabile del Servizio di Vigilanza Saverio Mazzarella assieme anche alla Guardia di Finanza. Ai responsabili della struttura viene imputato il reato di maltrattamento di animali dopo le numerose segnalazioni da parte dei cittadini che lamentavano le condizioni di vera e propria detenzione alle quali erano sottoposti gli animali del circo.

Nei giorni scorsi hanno avuto luogo anche dei sit-in di protesta da parte delle associazioni animaliste, che hanno parlato di una situazione “orrenda” per i poveri animali. Tutto questo ha dato adito quindi al blitz avvenuto qualche giorno fa alle prime ore del mattino per verificare come andassero le cose all’interno dei recinti del circo. A quanto pare sono state riscontrate diverse circostanze penalmente perseguibili, che i militari hanno catturato con foto e riprese video.

Come riferito da Teleclubitalia, anzitutto gli abbeveratoi non contenevano acqua fresca ma pochissimi litri di un liquido malsano. Il cibo era di scarsa qualità e sparso ovunque e sarebbe stata portata alla luce una condizione di insicurezza nell’impianto elettrico, coi fili della corrente a volte sprovvisti delle necessarie protezione. Non sono mancati poi escrementi un pò ovunque. Insomma, un ambiente fatiscente e che avrebbe messo a repentaglio l’incolumità sia degli animali che dello stesso personale del circo. E’ stato anche osservato un babbuino in condizioni fisiche pietose: il primate è stato fotografato visibilmente sofferente a causa di una cintura troppo stretta in vita che gli ha provocato delle lesioni importanti.

Il lavoro degli agenti non è stato affatto semplice: tutti i lavoratori del circo hanno ostacolato l’ispezione insultando i militari e passando anche alle maniere forti con sputi, spintoni ed insulti. La Polizia Giudiziaria però non si è certo fatta ostacolare e tra i reati contestati al Circo Orfei è saltato fuori anche quello di detenzione illegale di fauna pericolosa, con una tigre in gabbia e due suoi cuccioli non dichiarata nei registri CITES. Ovviamente anche questi felini erano lasciati in condizioni sanitarie pessime. I cuccioli poi non avevano gli artigli, strappati via presumibilmente dopo un intervento alla bell’emeglio.

In generale è stato riscontrato uno stato generale di denutrizione e sofferenza di tutti gli animali presenti nel circo. I proprietari della struttura sono stati portati al Comando della Guardia di Finanza di Giugliano dove si è proceduto alla loro identificazione e dove hanno ricevuto una denuncia alla Procura della Repubblica per maltrattamenti diffusi e sevizie di animali, oltre che per oltraggio, lesioni e minacce a Pubblico Ufficiale.

Tutta la fauna del circo è stata poi sottoposta a sequestro: in generale si tratta di 40 animali (4 zebre, un elefante, 4 cammelli, 4 buoi, 5 cavalli, 6 tigri, un babbuino in condizioni pietose, una giraffa, un ippopotamo, 2 struzzi, un emu, 4 pony, 2 asini, 3 lama ed una capretta). E’ stata anche comminata una multa di centodiecimila euro complessivi per il titolare del circo, già noto alle forze dell’ordine per i reati contestati in questa circostanza. Ci saranno conseguenze, e gli animali intanto, sottoposti a sequestro, attendono di essere trasferiti in strutture di accoglienza a loro consone. Qualche giorno fa era avvenuto un episodio simile in Piemonte.