Home News Colpito da infarto in montagna, di notte. I soccorritori non lo trovano:...

Colpito da infarto in montagna, di notte. I soccorritori non lo trovano: “Era con il suo cane”. L’epilogo è straziante

CONDIVIDI

Il cane è il migliore amico dell’uomo, sono sempre di più le prove che ci testimoniano questo. Lo possiamo vedere su video che circolano in rete, grazie a immagini che ricordano come ci siamo sempre trovati di fronte a delle situazioni che a volte abbiamo anche fatto finta di non capire o sottovalutato. Una storia arriva da Tremosine che fa davvero commuovere.

Il cane lo veglia fino all’arrivo dei soccorsi dopo un infarto

Un uomo di cinquantatré anni è stato colpito da un infarto durante un’escursione in montagna vicino al Garda a Tremosine. L’uomo è caduto a terra straziato da un malore che gli ha fatto perdere i sensi. Il suo cane però è rimasto vicino a lui fino all’arrivo dei soccorsi, vegliandolo e cercando di proteggerlo dai possibili pericoli che potevano essere arrecati dall’arrivo di qualcuno sul luogo dell’incidente.

L’uomo era in vacanza con la moglie sul Garda in questo periodo. Il Soccorso alpino della Vallesabbia, i Carabinieri, i Vigili del fuoco di Salò e di Tremosine e anche i volontari del Garda sono partiti per le perlustrazioni che sono durate ore per cercare l’uomo che sembrava scomparso. Il corpo è stato trovato a mezzanotte verso il monte Zenone. Il cane era lì fedele vicino a lui.