Home News Combattimenti clandestini, salvati ben 45 cani: tra essi anche 9 cuccioli –...

Combattimenti clandestini, salvati ben 45 cani: tra essi anche 9 cuccioli – FOTO

CONDIVIDI
combattimenti clandestini cani
I cuccioli salvati durante un caso di combattimenti clandestini di cani

La polizia ed una associazione animalista hanno smantellato una rete dedita ai combattimenti clandestini tra cani. Animali soggetti a violenze atroci.

Una rete dedita ai combattimenti clandestini tra cani è stata sgominata il mese scorso nello stato americano del Kansas. La polizia del posto ha confermato tutto, specificando come sia risultato prezioso il collaborare con la ASPCA, una nota associazione animalista statunitense. Sono stati ben 45 i cani salvati, e che venivano impiegati nelle lotte tra i loro simili, subendo violenze fisiche e psicologiche e soprusi di ogni genere. Tra i maltrattamenti riscontrati figurano la detenzione in spazi stretti, il fatto che gli animali stavano spesso rinchiusi in gabbie sporche, in condizioni igienico-sanitarie terribili e con pesanti catene al collo.

In più non ricevevano quasi mai cibo ed acqua, e rimanevano anche esposti al calore o alla pioggia. I veterinari che hanno preso in consegna tutti quei quattrozampe hanno poi confermato la presenza sui loro corpi di ferite compatibili con quelle riscontrabili in episodi di lotta. I combattimenti clandestini, che sono vietati su tutto il suoi statunitense ovviamente, avvenivano tramite un apposito addestramento. Difatti sono anche stati recuperati degli strumenti appositi. Tra i cani salvati sono stati rinvenuti pure 9 cuccioli. Anche loro erano in pessime condizioni e sono stati strappati dalle loro mamme molto presto.

Combattimenti clandestini, c’erano anche 9 cuccioli

Gli attivisti dell’associazione animalista ritengono che l’avidità dei malintenzionati potrebbe paradossalmente aver salvato loro la vita. La loro intenzione infatti pare fosse quella di farli crescere per poi rivenderli. Presto verranno messi in stato di adozione, ma dovranno prima riprendersi e raggiungere uno stato di salute accettabile. Tutti gli animali sono attualmente ricoverati all’interno di una struttura adibita e hanno ricevuto le cure mediche delle quali non hanno mai potuto godere. Non essendo mai stati sottoposti al gioco, ma sempre e solo ai maltrattamenti, ha stupito la loro reazione alla scoperta della felicità. Intanto le autorità hanno confermato di aver arrestato per adesso due persone. Ma si cercano anche individui per questo bruttissimo caso di combattimenti clandestini.

LEGGI ANCHE –> Maltrattamento animali, LAV: “Casi in aumento, c’entra anche la criminalità”

A.P.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.