Home News Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una...

Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una bugia (Foto)

Coppia sostiene che i cani emaciati ridotti a pelle e ossa siano malati, ma è una bugia per cercare di farla franca con la polizia .

Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una bugia (Foto Facebook)
Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una bugia (Foto Facebook)

E’ arrivata persino a mentire la copia che continuava a sostenere che i cani ridotti a pelle e ossa fossero  malati e non maltrattati. La polizia dopo aver scoperto la verità, non apprezzando affatto ne la bugia, ne tanto meno lo stato in cui i poveri cani riversavano li arresta.

La bugia per coprire il maltrattamento

Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una bugia (Foto Facebook)
Coppia sostiene che i cani emaciati siano malati, ma è una bugia (Foto Facebook)

Ryan e Crystal Wood sono stati arrestati dopo che una telefonata è arrivata da una fonte anonima alla polizia, e avvisava gli agenti che nella casa di Fredericksburg due cani di razza mista erano estremamente malnutriti. Sottopeso i due cagnolini  lottavano per stare in piedi sulle zampe.

Dean e Gracie due cani incrociati probabilmente con un pittbull hanno sofferto terribilmente la fame e all’arrivo degli agenti uno dei due era talmente debole da non riuscire a stare in piedi sulle zampe.

La coppia è stata immediatamente accusata di crudeltà nei confronti degli animali e i cani  sono stati consegnati alle cure dello Stafford County Animal Center.

La direttrice del rifugio per animali Nicole Bates ha affermato che i volontari e i medici si stanno occupando 24ore su 24 dei cani, mentre Gracie si è ripresa immediatamente per Dean è stato molto più difficile, tanto che i veterinari pensavano di dover procedere con l’eutanasia

In un post pubblicato su Facebook si può infatti leggere :”Dean era incredibilmente emaciato e ha faticato a stare in piedi”

All’arrivo al White Oak Animal Hospital, dove gli animali sono stati visitati, il cane di nome Dean non è riuscito ad entrare con le sue zampe e dei volontari l’hanno dovuto trasportare all’interno della struttura.

Il post continua “L’esame del veterinario ha rivelato che gli organi di Dean si stavano spegnendo e le sue possibilità di sopravvivenza erano scarse”.

Mosso a compassione per il povero cane morente il vice sceriffo ha deciso di accudirlo in quelli che sembravano essere i suoi ultimi giorni e ha deciso di portarlo a casa con se, solo due giorni dopo il respiro del cane era diventato affannoso e il vice sceriffo ha deciso di portarlo al Virginia Veterinary Center dove è stato stabilizzato.

Il giorno successivo il vice sceriffo è stato messo al corrente sulle condizioni del cane , il veterinario lo avvisava infatti  che il battito cardiaco del cane era notevolmente diminuito e che da li a poco avrebbero messo fine alle sofferenze del povero cane.

Secondo il post Facebook però il vice sceriffo “Si è precipitata dal veterinario, e sorprendentemente il battito cardiaco di Dean è aumentato quando il vice Hepperle è entrato nella stanza.”

Il cane è sotto controllo e si sta pian piano riprendendo, probabilmente Dean in soli due giorni a casa con il vice sceriffo ha capito di aver trovato una casa per sempre e si è attaccato talmente tanto alla possibilità di essere felice da non voler lasciare questo mondo nonostante la sofferenza e le brutalità subite da coloro che hanno mentito inventando una condizione medica inesistente pur di non essere accusati di crudeltà.

Entrambi i cani sono sotto stretto controllo medico e per provvedere alle spese delle loro cure è stata aperta una raccolta fondi

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.