Così mi sono convinta e ho fatto clonare il mio cane, voi l’avreste fatto?

Foto dell'autore

By Diana Cavalieri

News

Clonare il cane è una pratica ormai diffusa, ma voi lo fareste? Ecco alcune informazioni che è giusto sapere sull’argomento.

Persona con due cani uguali
Cosi mi sono convinta e ho fatto clonare il mio cane, voi l’avreste fatto? (Canva-amoreaquattrozampe.it)

Quando abbiamo un animale domestico vorremmo stare insieme a lui per sempre. Purtroppo, però, questo non è possibile perché la loro vita è molto più breve della nostra. Una pratica che si sta diffondendo negli ultimi anni è quella di clonare il cane in modo da averlo sempre al proprio fianco. Voi lo fareste? Io ci ho pensato bene e ho ragionato sui pro e sui contro. Prima mi sono informata bene su questa pratica e ho scoperto molte cose che ignoravo. Qui di seguito condivido con voi ciò che ho appreso e alcune riflessioni.

Clonare il cane: voi lo fareste?

Se pensiamo alla pratica del clonare un animale la nostra mente va facilmente alla pecora Dolly. Lei è stata il primo mammifero ad essere stato clonato con successo. Io non credevo che fosse possibile, ma la pratica della clonazione sugli animali domestici sta prendendo sempre più piede, prima negli Stati Uniti e in Cina, ma adesso sta arrivando anche in Europa. La domanda è: fareste clonare il vostro cane? A quale scopo?

Due cuccioli di cane uguali
Due cuccioli di cane uguali (Canva-amoreaquattrozampe.it)

In particolare, la pratica della clonazione di animali domestici è arrivata fino alla Spagna. Clonare significa replicare esattamente la stessa cosa nella sua forma identica. Quindi, clonare il proprio cane significa far nascere un cane che avrà lo stesso identico aspetto in tutto e per tutto.

Questo processo è possibile a costi molto elevati per il momento. Si parla di oltre 50.000 euro. Oltre a questo aspetto, ma c’è davvero chi pensa di far clonare il proprio animale? Oltre ad una copia perfettamente identica, che altro ci sarebbe? Assolutamente nulla.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sul tema >>> Dopo il lutto devastante un giovane ritrova l’amore in un altro cucciolo identico al suo

Sappiamo molto bene che ogni animale ha il suo specifico carattere e la sua personalità e quella, purtroppo o per fortuna, è impossibile da replicare allo stesso modo. Se per le persone questo discorso vale, tanto da escludere la clonazione per ragioni etiche, perché non vale per gli animali?

Chi ha un cane con sé sa perfettamente che ha un’anima e che si crea un legame fortissimo tra un animale e una persona. Il lutto, purtroppo, è molto difficile da affrontare e spesso è proprio questo che l’uomo cerca di evitare. Per questo, poi, nascono queste pratiche e questi business. Voi che cosa fareste?

Gestione cookie