Home News Cucciola con grave ferita alla testa stava per essere soppressa (FOTO)

Cucciola con grave ferita alla testa stava per essere soppressa (FOTO)

La cucciola è stata trovata sola con una gravissima ferita alla testa, era stata messa nella lista per essere soppressa

Rachel salvata da un crudele destino (Screen Facebook)
Rachel salvata da un crudele destino (Screen Facebook)

Non tutti i cuccioli hanno una vita facile. Soprattutto gli animali che vivono in strada, perché o abbandonati o da sempre randagi, devono combattere giorno dopo giorno e i pericoli sono sempre dietro l’angolo.

Molti hanno bisogno di cure che solo l’essere umano può concedergli. Tra le loro storie quella di Rachel, una cucciola di 13 anni che è stata trovata sola, con una grave ferita alla testa e come se non fosse abbastanza era stata messa nella lista per essere soppressa. Nei post pubblicati dalla Saving Huey Foundation, dove viene raccontata la sua storia, descrivono come sia stata prelevata e portata presso il rifugio della contea.

Qui per le regole del rifugio, per 5 giorni, alla pelosetta non sono state concesse le cure mediche delle quali necessitava. Alla scadenza del tempo, dato che nessuno si fosse presentato per reclamarla, è stata inserita nella lista per essere soppressa.

Grazie all’aiuto della Saving Animals & Healing Hearts Rescue, sono riusciti ad intervenire in tempo, prima che l’irreparabile accadesse. “Quello che so è che Rachel merita una possibilità di un aiuto medico decente” scrive la Saving Huey Foundation “questa piccola non sarà messa a dormire in un rifugio buio e umido con un cono sporco al collo“.

Potrebbe interessarti anche: “Questo mi spezza il cuore!”: credono che sia aggressivo, per questo gli tagliano gli occhi (VIDEO)

Grave la sua ferita alla testa: cucciola rischia di essere soppressa

Rachel (Screen Facebook)
Rachel (Screen Facebook)

La Saving Huey Foundation racconta tramite post social la storia della cagnolina Rachel. Trovata e portata nel rifugio della contea con una grave ferita alla testa, era stata messa nella lista per essere soppressa.

L’organizzazione interviene per salvarla e darle una possibilità di guarire e tornare in forze. Qualcosa di brutto è accaduto alla pelosetta e come se non fosse abbastanza, la Saving Huey Foundation è arrabbiata e furiosa per il trattamento ricevuto dalla quattro zampe da quando è stata trovata.

Le immagini contenute nel seguente post potrebbero urtare la vostra sensibilità: si sconsiglia la visione a un pubblico facilmente impressionabile

Ero completamente pronto a mandare giù alcuni dei modi in cui il rifugio ha affrontato Rachel” inizia lo sfogo in un lungo scritto “tuttavia dopo aver visto il livello di infezione intorno e nell’infortunio di Rachel, sono inca***to“.

Anche se non poteva ricevere le cure mediche delle quali necessitava, a causa delle regole del rifugio che l’aveva ospitata, le è stato messo un cuscinetto, una benda e una fasciatura per coprirle la ferita. La cosa che fa infuriare la Saving Huey Foundation, è che se la fasciatura esterna sia stata cambiata, quella interna e più importante non è stata neanche toccata.

Il cuscinetto che copre la sua ferita e la benda di stoffa che copre il cuscinetto non erano stati cambiati negli ultimi 5 giorni” spiegano “poiché aveva un’enorme quantità di infezione verde e crostosa asciugata ad entrambi. Il cuscinetto si era letteralmente asciugato fino alla ferita. Una volta rimossa la benda, la sua ferita si è riempita di pus verde. L’odore era nauseante“.

L’associazione lamenta anche il fatto che, nonostante il rifugio della contea fosse stato messo al corrente della volontà di recuperare la cagnolina, non è stata comunque tolta dalla lista. “Ho dovuto pagare il mio amico per guidare ore fino al rifugio senza sapere se Rachel sarebbe stata viva o no” parole tristi e rammaricate quelle scritte.

Il rifugio di Rachel afferma che è stata sotto Clavamox (per infezione) e Metacam (per dolore). Chiaramente data la sua attuale infezione, non le è stato somministrato un antibiotico” viene aggiunto “il che mi porta a credere che non abbia mai ricevuto nemmeno gli antidolorifici. Non riesco a capire il dolore che questo piccolo ha provato“.
Problema principale di Rachel in questo momento è l’infezione alla ferita. Il veterinario crede che abbia molte possibilità di sopravvivenza, l’importante è tenere sotto controllo l’infezione.

Le immagini contenute nel seguente post potrebbero urtare la vostra sensibilità: si sconsiglia la visione a un pubblico facilmente impressionabile

Gli ultimi aggiornamenti sulla cucciola sono del 13 marzo: “I suoi esami del sangue sembrano dannatamente buoni per la nonna che è. Il suo numero di globuli rossi è un po’ basso, ma il dottore non era molto preoccupato” aggiungendo che “le radiografie di Rachel non hanno mostrato fratture al cranio, il che è enorme poiché i medici possono andare avanti sbrigando parte del tessuto necrotico intorno al cranio esposto. Credo che il primo intervento inizierà lunedì“.

La pelosetta presenta altri problemi, come una visuale limitata all’occhio e anche i suoi denti hanno bisogno di cure, ma adesso fondamentale è prendersi cura della ferita alla testa. Appena sarà del tutto fuori pericolo, si passerà al resto.

Sta rispondendo bene al trattamento e sta mangiando e bevendo meravigliosamente. Non baderemo a spese per assicurarci che questa piccola principessa abbia tutto ciò di cui ha bisogno” raccontano, per poi voler ringraziare tutte le persone che si sono preoccupate per la cagnolina e donato per potere aiutare la Saving Huey Foundation con le cure mediche.

Ora tutte le preghiere sono rivolte alla cucciola, che deve ancora dimostrare quanto forte e coraggiosa sia. Deve continuare a lottare per poter avere il meraviglioso futuro che merita.