Home News Cucciolo incastrato recinto: mastica la sua zampetta per liberarsi (FOTO)

Cucciolo incastrato recinto: mastica la sua zampetta per liberarsi (FOTO)

Il cucciolo non ha avuto una vita facile, rimasto incastrato in un recinto mastica la sua zampetta per liberarsi

Peggy dopo l'operazione (Screen Facebook)
Peggy dopo l’operazione (Screen Facebook)

Gli angeli che sono a disposizione degli animali in percolo sono la loro salvezza. Capita, purtroppo spesso, che si ritrovino in situazioni complicate, che siano feriti, abbandonati a dover tentare di sopravvivere o lasciati soli troppo piccoli per combattere senza un aiuto contro il mondo.

Tanti i pericoli, ma grazie alle persone che corrono in loro soccorso, molti i quattro zampe che riescono ad avere una seconda possibilità. Tra di loro la piccola Peggy, cucciolo dalla vita difficile, rimasta incastrata in una recinsione, che pur di liberarsi mastica la sua zampetta ma senza successo. Lei è una randagia, che ha vissuto in strada. Le sue giornate non erano semplicissime ma era sana e libera. Un giorno tutto è cambiato.

Purtroppo la fortuna non è mai stata dalla sua parte fin dall’inizio. Ed è finita per rimanere incastrata in una recinzione di metallo” viene scritto sulla pagina social della Rescue Me Pawsome Style INC., dove raccontano la sua storia “e ancora nessuna fortuna Peggy è rimasta bloccata per un po’ perche nessuno l’ha aiutata“.

Qualcuno ha fatto una segnalazione indicando un cane incastrato in una recinsione, ma solo 3 giorni dopo è stata inoltrata. La pelosetta in quel lasso di tempo, ha tentato in tutti i modi di liberarsi: “In quel tempo ha fatto davvero del suo meglio per sfuggire alla presa del recinto che la teneva sospesa“. Dopo il salvataggio però, la fortuna sembrava non voler ancora essere dalla sua parte.

Potrebbe interessarti anche: Salvata da un tubo di scarico, la cagnolina aveva gravi ustioni (FOTO)

Il cucciolo incastrato nel recinto, pur di liberarsi, mastica la sua zampetta

Peggy (Screen Facebook)
Peggy (Screen Facebook)

3 giorni sono stati impiegati per indirizzare la segnalazione della cagnolina Peggy.
La cucciola rimasta incastrata in una recisione, ha cercato di resistere il più possibile in quella situazione difficile e mastica la sua zampetta per liberarsi.

In quel tempo ha fatto davvero del suo meglio per sfuggire alla presa del recinto che la teneva sospesa” raccontano dalla Rescue Me Pawsome Style INC. “alla fine ha finito per separare completamente la sua gamba dalla sua orbita dell’anca e alla fine, con la disperazione di cercare di perdersi” comunicano l’impensabile “ha iniziato a masticare la sua gamba, senza successo. Non riesco ad immaginare quanto sia stato terrorizzato e doloroso“.

Gli operatori dell’organizzazione sono arrivati in suo aiuto per portarla con loro ed offrirle tutte le cure delle quali necessitava.

Raccontano di come la fortuna non abbia sorriso per lei, neanche dopo l’orrore che aveva passato: “Non le è rimasto niente proprio della gamba per poterla “AGGIUSTARE”” comunicano “inoltre l’odore era semplicemente travolgente e ovviamente era infetto. Il suo veterinario l’ha messa immediatamente sotto flebo di antibiotico e l’ha preparata per l’operazione“.

Così è rimasta presso l’ospedale veterinario un giorno in più di quanto programmato.
Il giorno dell’operazione un’altra brutta notizia attendeva la piccola pelosetta, oltre che a dover amputare la zampetta aveva anche un’infezione al cuore, un problema che porta del liquido che circonda l’organo.

Dopo qualche ora, nelle quali la sua vita era a rischio, le cose si sono stabilizzate e Peggy ha iniziato a stare meglio. “È stato davvero un miracolo che sia arrivata così lontano” sono le dolci parole che commentano il post operazione “non mi arrenderò con lei finché mostrerà segni di non mollare. Ora la sua gamba potrebbe essere rimasta ancora di più causando altre infezioni. Stasera ancora una volta sta combattendo per la sua vita“.

Il 14 marzo arriva un nuovo aggiornamento: “Peggy è uscita oggi“. “È molto confusa su come tutto si sia capovolto” scrivono nel post che accompagna le foto della cucciola di nuovo all’aria aperta che sente il calore del sole. Non è facile per lei adattarsi alla nuova situazione “l’ho vista cadere più tempo di quanto possa contare. Vedo le sue lacrime, la guardo mentre cerca di pianificare i suoi percorsi per arrivare” viene descritto “ho imparato che è molto gentile e dolce… Nasconde i suoi dolcetti sotto le coperte“.

Di lei raccontano anche che ama follemente le coccole, stare al sole e aggiungono di quando per la prima volta ha visto la neve, perché la sua espressione era incerta e dubbiosa su cosa fosse ciò che lei guardava scendere dal cielo.

Un altro dolce momento viene condiviso: “Ora sa anche di chiamarsi Peggy. E ti guarda ogni volta che lo sussurri“. La strada per la guarigione e per poter finalmente tornare in forze, sarà lunga e in salita, ma ci sono persone speciali che lottano con la cagnolina non lasciandola mai sola.