Dirgli addio non è mai semplice, il ponte dell’arcobaleno ora è reale e lo ha realizzato lei

Foto dell'autore

By Giada Ciliberto

News

Nasce il Ponte Arcobaleno: un luogo reale in cui poter salutare i propri amici lasciando una traccia del loro passaggio sulla Terra.

Dirgli addio non è mai semplice, il ponte dell'arcobaleno ora è reale e lo ha realizzato lei
Dirgli addio non è mai semplice, il ponte dell’arcobaleno ora è reale e lo ha realizzato lei (X A_NHDogLover – Amoreaquattrozampe.it)

I nostri amici a quattro zampe, come le persone che incontriamo lungo il nostro percorso di vita sulla Terra, non ci lasciano mai, continuano ad abitare nei nostri ricordi e restano nel nostro cuore. Uno dei più meravigliosi e tangibili esempi di questa metafora è diventano, da poco tempo, un luogo fisico, attraversabile e molto colorato.

Il ponte arcobaleno dunque non è soltanto più un modo di dire. Ma anche una possibile destinazione in cui recarsi per rendere omaggio, salutare un’ultima volta simbolica, i nostri amici animali domestici.

Il Ponte Arcobaleno diventa un luogo reale: sulle tracce dell’artista che lo ha realizzato

Alla domanda “dove si trova il Rainbow Bridge?” pare abbia risposto – tra i primi testimoni di questa creazione – una celebre meteorologa statunitense, il 16 agosto del 2023, sul suo profilo ufficiale ex Twitter (@MeghanDanahey) fornendo agli interessati sulla piattaforma la location precisa.

Il ponte arcobaleno sconfina nella natura degli Stati Uniti
Rainbow Bridge (X @CB618444 – Amoreaquattrozampe.it)

Nel frattempo, per le successive scoperte “del ponticello”, come ha testimoniato invece un’utente dall’Italia, sempre su “X”, queste ultime avrebbero iniziato a moltiplicarsi rapidamente sui social network a partire dall’estate scorsa, creando una rete di immagini e pensieri solidali davvero commovente. I trenta gradini percorribili del Rambow Bridge (anche noto come Ponte Arcobaleno) si trovano negli Stati Uniti, e più precisamente nel North Carolina, lungo le sponde del Lago Lure.

Se vuoi saperne di più, leggi il nostro approfondimento sul tema>>> Pigcasso, la maialina pittrice che ha dipinto la vita

Da quando Amy Wald, l’artista (lavoratrice del legno) ha creato il Ponte Arcobaleno, non solo la sua ma anche la vita di molte persone sarebbe cambiata. Dopo aver perso i suoi due animali domestici, durante il periodo della Pandemia, l’artista ha sentito di investire il suo flusso di energie nel suo particolare modo di realizzare opere d’arte creando così un luogo fatto di incontri talvolta anonimi e talvolta più facilmente riconoscibili, grazie allo spirito di una forte collettività che si respira durante l’attraversamento.

Oggetti e ricordi: perché attraversare il Ponte Arcobaleno

Per alcuni il Ponte Arcobaleno rappresenta un luogo in cui piangere, per altri un luogo che connette il mondo delle anime dei propri quattro zampe con quello terreno, e dunque dove poter spargere anche le loro ceneri. In ogni caso – mentre c’è chi spiega in alcune riviste scientifiche come non uccidere le zanzare, dimostrando una forma di rispetto, forse per alcuni atipica, nei confronti della biodiversità sulla Terra – c’è anche chi decide di conservare degli oggetti simbolici che testimoniano il passaggio dei propri amici quadrupredi su questo Pianeta.

Oggetti lasciati sul ponte arcobaleno in ricordo dei propri animali domestici
Ricordi sul Ponte Arcobaleno (X woofknight – Amoreaquattrozampe.it)

Si tratta dunque anche di un “memoriale per gli animali domestici che hanno attraversato il ponte“, ha scritto un’altra utente riverendosi alla collezione di oggetti lasciati dalle persone, in ricordo dei propri animali domestici, sulle pareti di legno del pacifico Raimbow Bridge.

Impostazioni privacy