Home News Il divieto dei gatti vaganti: l’obiettivo è salvaguardare la fauna della città

Il divieto dei gatti vaganti: l’obiettivo è salvaguardare la fauna della città

Il divieto dei gatti vaganti: una legge volta a cautelare questi felini dai pericoli della città e salvaguardare la sua fauna.

divieto gatti vaganti in città
Il gatto, munito di pettorina, visiona il suo spazio circostante (Facebook)

Attualmente gli animali domestici vengono lasciati liberi di circolare, soprattutto i gatti. Un atteggiamento che rischia di fargli perdere la libertà naturale. Così decidono di modificare la loro gestione da una legge attuata dal consiglio della città portuale di Freemantle, situata nell’Australia occidentale. Questa norma prevede il divieto dei gatti domestici di vagare al di fuori della loro proprietà, se non con guinzaglio e pettorina, e di avvicinarsi alle aree naturali del luogo, come i boschi o i giardini, inaccessibili per i cittadini. Una normativa che verrà presentata agli abitanti del posto, per esporre i propri pareri, ma che scatena polemiche.

I gatti vaganti e la nuova normativa da rispettare

divieto gatti vaganti in città
Un gatto in agguato (Facebook)

Questi felini rischiano di essere vittime di incidenti stradali, ma allo stesso tempo sono un pericolo per la fauna selvatica. Infatti gli obiettivi della legge sono: riuscire a salvaguardare gli animali selvatici ed evitare che i gatti vengano investiti dalle macchine, riuscendo così a farli vivere più a lungo.

Ti potrebbe interessare anche: L’Australia tenta di avvelenare due milioni di gatti selvatici

Questi “compagni a quattro zampe” stanno diventando dei veri e propri predatori. “Sono in grado di cacciare 30 volte di più rispetto ai gatti adulti che vivono nella boscaglia”. Un’affermazione spiegata da Tom Hatton, presidente dell’Istituto di Lavoro sui gatti selvatici dell’Australia occidentale.

Ti potrebbe interessare anche: Stop sterminio gatti in Australia: al via petizione online

Il comportamento di questo essere vivente è pericoloso per la conservazione delle zone verdi. Nonostante ciò, come afferma anche il consigliere Adin Lang, i gatti che vagano dovrebbero diventare ricordi del passato, come i cani degli anni ’70 che giravano per le strade della città.

Per restare aggiornato sulle ultime notizie, avvenimenti, storie sul mondo animale potrai visitare i nostri profili Facebook e Instagram, se sei interessato alla visione di video potrai seguirci sul nostro canale Youtube

Susanna Maggiori