Home News Giovane donna crea case per i cani randagi: gesto nobile

Giovane donna crea case per i cani randagi: gesto nobile

Un esempio per tutti quello della giovane donna che, grazie al suo lavoro, crea case per i randagi donando loro un posto tranquillo dove vivere.

Le cucce eco sostenibili
Le cucce eco sostenibili (fonte Facebook)

Una storia che commuove e fa sperare in un mondo migliore. Una giovanissima donna di appena 23 anni, ha messo in campo tutte le sue forze per aiutare i cani soli e abbandonati della sua città. Grazie al suo lavoro ed alla sua creatività, la giovane crea case per i randagi del posto, offrendo ai pelosi un tetto sulla testa. L’iniziativa nobile della ragazza non è passata inosservata ed ha commosso il suo paese e non solo. Le foto scattate alle sue creazioni stanno facendo il giro del web e si spera che la creatività della ragazza possa essere fonte di ispirazione per tante altre persone. Sarebbe meraviglioso infatti se ognuno di noi si prodigasse per cercare di aiutare i nostri amici a quattro zampe, ognuno con i propri mezzi e le proprie possibilità. In questo caso infatti, copiare non sarebbe un errore ma anzi un gesto lodevole che contribuirebbe a migliorare la qualità della vita dei pelosi di quartiere. La ragazza ha inoltre un aiutante speciale al suo fianco che rende il suo progetto ancora più bello.

Giovane donna crea case per i cani randagi: l’aiutante è speciale

Lara e Marley
Lara e Marley (fonte Facebook)

Si chiama Lara Jacob la giovane studentessa di 23 anni che aiuta i cani costretti in strada. La giovane donna è una fashion design ed ha voluto mettere la sua professione al servizio di chi ne ha bisogno.

LEGGI ANCHE >>> Anziano indigente adotta un micio rifiutato da un amico: un gesto lodevole

Lara ha infatti costruito delle adorabile cucce partendo da alcune cassette. Una volta pronte, la ragazza lascia le cucce in giro per la sua città e porta con sé coperte e ciotole da riempire con i croccantini per i cuccioli abbandonati. La sua storia è bellissima, soprattutto perché il suo braccio destro è il suo cagnolino Marley. Il cucciolo è un donatore di sangue e, grazie alla sua solidarietà ed a quella di Lara, riescono ad aiutare tanti amici a quattro zampe più sfortunati.

LEGGI ANCHE >>> Nonna lavora 450 coperte e maglioni per i cani da rifugio

L’idea della studentessa è nata da una necessità reale. La sua città Tupa, a San Paolo in Brasile, non ha una struttura che può accogliere i cuccioli. Grazie alle sue casette, i cagnolini possono ripararsi dal freddo in inverno e dal caldo torrido in estate. Il progetto di Lara è tutto realizzato con materiale sostenibile. La studentessa ha commosso tutti ed è riuscita a coinvolgere anche tante altre persone che collaborano con lei per questa giusta causa. Tutti insieme cercano di rendere migliore la vita dei teneri  cagnolini di strada.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

M.F.G