Home News Donna denuncia l’abuso di un cane e scoppia il caos

Donna denuncia l’abuso di un cane e scoppia il caos

Una donna pubblica un post su Facebook per denunciare l’abuso di un cane, ma niente è come sembra e scoppia il caos.

Donna cane
Foto del gruppo (Agos Petro- Facebook)

La donna ha dichiarato di aver pensato che un cane fosse stato maltrattato e dunque dopo averci riflettuto ha chiesto aiuto su Facebook per denunciare l’accaduto e diffondere la notizia.

Tuttavia qualcosa è andato storto e quella che doveva essere una buona azione, ha finito per peggiorare le cose, la donna è stata minacciata ed è scoppiato il caos.

Una donna crede che un cane sia abusato e denuncia l’accaduto, la situazione però degenera

Facebook abbandono caos
Il post della donna (Agos Petro- Facebook)

Tutto ha inizio due settimane fa in un gruppo Facebook chiamato “cani e gatti smarriti ritrovati alla Plata”, nel gruppo viene pubblicata una foto di un cane da una donna, Agostina, la quale credeva che l’animale fosse stato abbandonato su un balcone nel centro della città. Il cane aveva un aspetto stanco e sembrava non stare bene. Dunque dopo averci riflettuto la donna ha postato la foto sul gruppo. All’inizio tutti hanno creduto alla storia di Agostino e la donna è stata esortato a denunciare il fatto. In serata Agostina decide di presentarsi alla porta del proprietario del cane dopo aver suonato il campanello, ad accoglierla c’era una ragazza, la proprietaria del cucciolo, la quale ha cercato di rassicurarla invitandola dentro casa con le sue figlie presenti.

Potrebbe interessarti anche >>> Malattie più comuni del cane Kai: quali sono e come prevenirle

Una volta dentro, la ragazza ha confessato ad Agostina che il cane soffre di depressione ed è afflitto da demodexia, ed è per questo che sembra sofferente, ha inoltre dichiarato che sarebbe sotto cure mediche, mostrandole tutte le medicine, le carte e le ricette veterinarie, le ha fatto vedere dove dorme e le ha raccontato la vita del cucciolo. Successivamente dopo aver capito che il cane non era maltrattato ma che soffriva semplicemente di una malattia, la donna ha modificato la sua prima pubblicazione e ha raccontato la storia vera del cane pensando che tutto si risolvesse così. Le cose però ormai erano degenerate, ci sono stati molti utenti che non hanno creduto alla seconda storia e che l’hanno accusata, è stata contattata telefonicamente ed è stata minacciata volevano costringerla a denunciare l’accaduto e ed andare fino in fondo.

Potrebbe interessarti anche >>> Multata per aver salvato un cane dalla strada: la vicenda

Il mattino seguente, quando la donna ha visto il cellulare, ha trovato una miriade di chiamate e messaggi nonostante non avesse dato il suo numero a tutte quelle persone. Agostina era spaventata e non sapeva cosa fare, quel giorno è uscita ed ha incontrato la proprietaria del cane il quale le ha confessato che un uomo si sarebbe introdotto in casa sua minacciando di smascherarla, la proprietaria del cane ha raccontato alla donna di aver denunciato l’uomo che si era introdotto in casa sua. La donna sentendosi responsabile, ha continuato a postare su Facebook l’evolversi della storia e alla fine ha trovato l’appoggio di alcuni utenti. Dopo qualche settimana tutto sembra essere tornato alla normalità, Agostina ha dichiarato che non avrebbe mai pensato che pubblicare una foto e chiedere aiuto a un gruppo di animalisti potesse portare a tutto ciò.