Home News Dopo 30 ore il cane Ettore è stato estratto vivo da sotto...

Dopo 30 ore il cane Ettore è stato estratto vivo da sotto le macerie (VIDEO)

Devastante l’esplosione in una palazzina a Torino, dove dopo 30 ore sotto le macerie è stato estratto vivo il cane Ettore

Ettore (Screen video)
Ettore (Screen video)

Il 24 Agosto, poco prima delle 9, una forte esplosione ha causato il crollo di una palazzina nel quartiere Madonna di Campagna, Torino. La struttura, quasi interamente crollata, era composta da 6 abitazioni, 5 delle quali erano occupate.

Estratti vivi dalle macerie, tre adulti tra cui un ragazzo di 22 anni che ha riportato gravi ustioni, e una donna, mamma del piccolo Aron che purtroppo non ce l’ha fatta.

La probabile causa dell’esplosione si pensa sia stata una fuga di gas da una bombola di gpl, anche a fronte del comunicato rilasciato da Italgas, che ha tenuto a precisare che la struttura non fosse servita dalla loro rete di servizio e che la prima rete disponibile fosse a 150 metri di distanza da loro.

L’unico disperso restava un cucciolo adottato da una delle famiglie. Così dopo 30 ore di interminabile lavoro, arriva una buona notizia, sotto le macerie le squadre Usar dei Vigili del Fuoco hanno trovato il piccolo Ettore vivo!

Potrebbe interessarti anche: Sepolto vivo tra le macerie di una frana: trovato dopo 12 ore VIDEO

Vivo il cucciolo Ettore, salvo dopo 30 ore sotto le macerie

Salvataggio Ettore (Screen Facebook)
Salvataggio Ettore (Screen Facebook)

Erano stati giorni difficili, estenuanti le ricerche e la speranza iniziava a dissolversi. Poi un piccolo miracolo. Da sotto le macerie il musetto spaventato del cucciolo ha ridato un pizzico di gioia ai presenti.

La felicità è palese dal video che ritrae i Vigili del Fuoco, preoccupati delle condizioni di salute del cucciolo. Subito si adoperano per portargli dell’acqua, preoccupandosi che fossero più di due giorni che non bevesse.

Il piccolo anche se spaventato non si è tirato indietro dalle coccole degli operatori che lo hanno salvato da sotto le macerie. Ettore è stato trasferito presso l’ambulatorio Enpa, dove anche se non sembrava riportasse gravi ferite, verranno fatti accertamenti per sincerarsi delle sue condizioni di salute.

Ringraziamenti speciali e sentiti quelli di M.B., Presidente della Sezione torinese di Enpa e del Consiglio Nazionale dell’EnteRingrazio i Vigili del Fuoco che hanno dimostrato anche in quest’occasione di esserci sempre“. La sua speranza è quella di riuscire a far dimenticare almeno a Ettore l’orrore vissuto, per poi rivolgere un dolce pensiero al piccolo Aron.

Una buona notizia che non riesce, però, a coprire il dolore per la perdita del piccolo Aron” queste le parole riportate in una nota dei Vigili del Fuoco “per cui nulla è stato possibile fare“.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M