Home News Dopo quel video lo aspettano sotto casa: infuriati con lui e con...

Dopo quel video lo aspettano sotto casa: infuriati con lui e con la sua famiglia

Posta in rete un video in cui insieme agli amici prende a calci i gatti: gli animalisti lo aspettano fuori casa infuriati con lui e con la sua famiglia.

video animalisti infuriati maltrattamenti
Un ragazzo si prepara per sferrare un calcio fortissimo al gatto che ha appena avvicinato fingendo di dargli del cibo (Screenshot video TikTok – matteosalviniufficiale)

Gli esseri umani hanno una caratteristica quasi unica alla loro specie: a differenza di qualsiasi altro essere animale, infatti, sono dotati di cattiveria. Nessun animale compirebbe per puro divertimento un atto maligno nei confronti di qualcun altro o di qualcos’altro; gli umani invece deliberatamente scelgono di fare del male. Un ulteriore dimostrazione della malignità di alcuni esemplari di questa specie si può riscontrare in una serie di video postati in rete e realizzati da un gruppo di ragazzi. Le immagini mostrate nei filmati, e gli atteggiamenti messi in atto dai giovani, hanno fatto infuriare gli animalisti di tutta Italia, che si sono riuniti e hanno raggiunto l’abitazione di uno dei protagonisti dei video condivisi sui social.

Animalisti infuriati per i maltrattamenti dei gatti: aspettano fuori casa il ragazzo che ha girato il video

video animalisti calci gatti
Un altro ragazzo ha appena dato un calcio fortissimo al gatto dopo averlo avvicinato fingendo di dargli del cibo (Screenshot video TikTok – matteosalviniufficiale)

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Ieri sera, a Piedimonte San Germano, un comune della provincia di Frosinone nel Lazio, le urla degli animalisti sotto la finestra di un’abitazione hanno richiamato l’attenzione di tutti gli abitanti dei palazzi limitrofi, rendendo addirittura necessario l’intervento di una pattuglia di carabinieri: «Vergonatevi, gli animali non si toccano», «Insegna a tuo figlio l’educazione», «Vergognatevi».

Ti potrebbe interessare anche >>> Jughead, il cane sopravvissuto per settimane con una scatola di plastica sulla testa (VIDEO)

A far arrabbiare gli animalisti sono, come è stato detto, proprio i video postati dal ragazzo, residente dell’abitazione nei pressi della quale si è svolta la protesta. I filmati, nei giorni scorsi, avevano provocato un certo scalpore mediatico ed erano stati condannati anche dal ministro Matteo Salvini. I video mostrano il modo con cui un gruppo di giovani “sperimenta” la cattiveria: a turno ognuno dei ragazzi attira, con il pretesto di elargire cibo o carezze, un gattino randagio; non appena il micio si avvicina, il giovane gli sferra un calcio con tutta la sua forza, come se stesse colpendo un pallone su un campo da gioco.

Ti potrebbe interessare anche >>> Stanco e infreddolito, un cucciolo randagio si addormenta su un letto in vendita in un negozio (VIDEO)

Un video che contiene diversi frammenti di questi filmati è stato postato sulla pagina personale TikTok di Matteo Salvini (@matteosalviniufficiale) e mostra proprio i diversi momenti in cui i ragazzi, tra le risate generali, colpiscono con violenza i gatti che per il contraccolpo vengono sbalzati in aria per ricadere a qualche metro di distanza, rialzandosi a fatica e fuggendo via terrorizzati. Le terribili immagini hanno sconvolto gli animalisti, che, dopo essere risaliti a uno degli autori dei video, si sono appunto recati sotto la sua casa. Il feroce scontro degli attivisti per i diritti degli animali con la famiglia del ragazzo, e in particolare con la madre che ha provato a difendere il figlio, è stato bloccato dall’intervento dei carabinieri. Alla violenza non si dovrebbe mai rispondere con altra violenza; i ragazzi, protagonisti dei video, dovrebbero però almeno essere denunciati per maltrattamento di animali (punito ai sensi dell’art 544-ter del Codice penale). (di Elisabetta Guglielmi)