Home News Dubai: le nuove oasi per tutelare le specie animali a rischio estinzione

Dubai: le nuove oasi per tutelare le specie animali a rischio estinzione

CONDIVIDI

Dubai punta a salvare le specie a rischio estinzione

dubai santuari animali
Santuario a Dubai

L’ambiente e la conservazione delle specie sono al primo posto a Dubai che ha avviato un programma per diventare leader mondiale in energia pulita e vita sostenibile entro il 2050.

Ma non solo. Gli Emirati Arabi si stanno orientando verso la conservazione della biodiversità e nella tutela di specie di animali minacciati e in via di estinzione.

Gli Emirati hanno così introdotto nuove leggi e creato santuario e aree protette dove accogliere specie in pericolo estinzione.

Tra questi, il santuario di Al Marmoom, un’area che rappresenta il 20% dell’intera area di Dubai. Era una distesa infinita di deserto dove vivevano solo specie del luogo. Grazie al progetto WildLife  promosso in collaborazione con Green Planet, sono state create 50 oasi. Saoud Faisal, un collaboratore di WildLife, ha spiegato che “i corpi idrici che abbiamo costruito possono controllare l’equilibrio ambientale”.

Uno straordinario intervento mirato alla biodiversità. Il successo è stato quasi immediato. Infatti, si sta ambientando un numero sempre maggiore di specie animali in via di estinzione in tutto il mondo.

Tra questi, gli Orici arabi attratti dall’habitat. La specie era quasi estinta nel 1972. Solo a Dubai sono diventati stanziali 500 esemplari.

Dal 2007, gli Emirati Arabi hanno introdotto nuove leggi in materia di tutela delle specie  e l’attenzione è continuata a crescere dal 2016, come riporta un servizio di Euronews.

Nitticebo

Sara Steven, Manager di Green Planet ha spiegato che “c’è una vasta gamma di specie che raggruppano molti uccelli diversi, abbiamo i nostri mammiferi come i bradipi a due dita e molte lucertole come l’iguana verde, e il nostro basilisco. Convivono poi un Boa di Smeraldo e gechi del Madagascar che si divertono a stare insieme. E il Conuro del Sole. L’ultima arrivata nella famiglia di Green Planet è un maschio di Nitticebo, che si chiama Lonely. E’ stata salvata anche una femmina di Nitticebo della stessa identica specie e stanno andando d’amore e d’accordo”.

Un futuro promettente e un modello che potrebbe servire anche per gli altri paesi.

Ti potrebbe interessare–> Dubai: il parco coperto per i cani più grande del mondo

Guarda il video: Oasi animali a Dubai

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI