Home News Era ridotto uno scheletro, legato ad una cuccia, in un cortile fatiscente

Era ridotto uno scheletro, legato ad una cuccia, in un cortile fatiscente

CONDIVIDI
contenuto 100% originale
@screen shot video

 

La storia del dentista di Creta, Theoklitos Proestakis che ha salvato la vita ad oltre 200 cane, fondando un rifugio “il Takis”, per ospitare cani abbandonati e randagi aveva commosso il mondo intero. Il dentista nonostante la grave crisi economica che ha colpito la Grecia aveva investito tutti i suoi averi per aiutare quegli esseri vittime della povertà. Animali vaganti per le strade, in balia di loro stessi, in cerca di cibo. Cani abbandonati dai proprietari che non si potevano più fare carico di loro. Scenari drammatici che mostrano il lato più oscuro e tragico di un sistema che si ripercuote su creature innocenti. E’ quanto ha voluto combattere Proestakis che dal giorno all’indomani, in un piccolo terreno ha creato un’oasi piena di amore. Da circa due anni, il dentista continua a riscattare pelosi che hanno bisogno di aiuto pubblicando sulla pagina facebook del rifugio, le loro storie drammatiche per raccontare le condizioni drammatiche alle quali sono condannati molti cani.

Tra queste, ha commosso la rete la storia di Buddy. Un esemplare abbandonato nel cortile di una struttura fatiscente, con altri cani, alcuni liberi, altri legati a catena e che il proprietario stava lasciando morire lentamente, senza prendersi cura di loro.  Il povero Buddy era stato legato e quindi non poteva muoversi per andare alla ricerca di cibo. Quando Proestakis è venuto a sapere della condizione di quei cani, si è subito precipitato sul posto e dopo aver constatato il modo in cui erano detenuti quei cani, ha fatto di tutto per riscattarli. Dalle analisi del sangue è emerso che Buddy era affetto della Leishmaniosi .  Buddy è stato subito preso in cura e fin dall’inizio ha iniziato a rispondere al trattamento. All’interno del rifugio, questo povero cane sembra aver ritrovato un po’ di serenità.

Salvare la vita di un cane aiuta a sentirsi migliori

Dagli aggiornamenti condivisi sulla pagina Takis Shelter, si può vedere Buddy che dorme in compagnia di un micio. Un cane ridotto come uno scheletro ambulante per cui tutti quanti si sono chiesti come sia potuto sopravvivere. Eppure ce l’ha fatta e grazie all’amore ritrovato, a distanza di pochi giorni Buddy non solo aveva ritrovato fiducia nelle persone ma ha già iniziato a prendere peso.

Una storia d’amore che c’insegna quanto sia facile aiutare un animale in pericolo e come in ogni angolo del mondo vi siano degli Angeli a 4zampe che non hanno paura di fare sacrifici: vedere la gioia nei loro sguardi, è la più bella ricompensa.
C.D.