Home News Fugge dalla guerra per poi essere rapito, picchiato o investito (Video)

Fugge dalla guerra per poi essere rapito, picchiato o investito (Video)

E’ una storia assurda quello che ha visto protagonista un piccolo cagnolino di soli 8 mesi fuggito dalla guerra in Ucraina, che trovata una nuova casa in Gran Bretagna, è stato rapito e probabilmente picchiato da alcuni teppisti.

Fugge dalla guerra per poi essere rapito, picchiato o investito (Foto Facebook)
Fugge dalla guerra per poi essere rapito, picchiato o investito (Foto Facebook)

Jolanta Marczyk una ragazza 23enne di origini Polacche residente nell‘Essex ha affrontato un viaggio lunghissimo dall’Essex a Lviv, nell’Ucraina occidentale per salvare il cagnolino di nome Brandy.

Brandy un bassotto di soli 8 mesi dopo soli due giorni dal suo arrivo in Gran Bretagna dopo essere sfuggito alla tremenda guerra che sta devastando l’Ucraina, ha dovuto affrontare nuovamente la crudeltà umana, sembra infatti che la donna avesse lasciato il cucciolo per alcuni secondi in auto con i finestrini aperti,  quando due teppisti sono giunti sul luogo e hanno rapito il cucciolo.

Le condizioni del cane fuggito dalla guerra per poi essere rapito

Fugge dalla guerra per poi essere rapito, picchiato o investito (Foto Facebook)

Brandy che dal video si sente piangere disperatamente è riuscito a fuggire dai suoi aguzzini sfortunatamente non illeso, il piccolo infatti con il naso sanguinante e il cranio rotto potrebbe essere stato  preso a pugni, o potrebbe essere stato investito da una vettura mentre fuggiva.

Oltre alla terribile sofferenza e la paura che il cane deve aver provato la nuova proprietaria del piccolo dovrà sborsare una somma di 3000 Sterline per le sue cure.

Si pensa che il povero Brandy per sfuggire alle grinfie di quei ragazzi che volevano fargli del male sia finita sotto una macchina, perché è veramente orribile pensare che due teppisti oltre ad averlo rapito abbiano anche picchiato brutalmente il cane.

Attualmente la polizia sta indagando dando la caccia agi aggressori del piccolo cane che con il loro folle comportamento  hanno messo in serio pericolo la sua vita.

La polizia è alla ricerca di testimoni o di qualcuno che dalle proprie telecamere di sicurezza sia riuscito a riprendere qualcosa in più. Due ragazzi sono stati ripresi mentre portavano via il cane dal finestrino dell’auto.

La proprietaria che è arrivata fino in Ucraina per tentare di regalare una vita migliore al cucciolo ha riferito tra le lacrime “Sono assolutamente devastato e sto solo pregando che Brandy riesca a farcela.

Che tipo di persone fanno questo?“. La donna ha poi raccontato di come conoscendo la famiglia che aveva inizialmente preso in affido il cane aveva deciso di adottarlo e di prendersi cura di lui salvandolo dalla guerra

” I proprietari erano disperatamente preoccupati per la guerra e sapevano che Brandy sarebbe stato al sicuro con me se l’avessi salvato.”
Una delle amiche della donna vedendo che cosa era successo al povero cane ha aperto una raccolta fondi su GofundMe per aiutarla con le spese veterinarie.

Dopo il rapimento tutti hanno cercato il cane senza alcun risultato, e al suo ritrovamento il cucciolo non respirava correttamente a causa delle sue ferite.

Un portavoce della polizia ha fatto sapere che le autorità stanno indagando e che stanno chiedendo a tutti i residenti della zona nella quale è avvenuto il rapimento di controllare le loro telecamere di sicurezza per identificare gli aggressori del povero cane, e anche, magari, per riuscire a comprendere se il cane sia stato picchiato o investito da una vettura