Home News Il gatto Felix, trovato con tanti pallini nel corpo: scatta l’indagine

Il gatto Felix, trovato con tanti pallini nel corpo: scatta l’indagine

Il gatto Felix, dopo anni di “addestramento” viene trovato con dei pallini del corpo: ora sarà ancora più difficile fidarsi dell’essere umano.

Gatto Felix Pallini
Il gatto Felix, preso di mira con una pistola carica di pallini (Fonte Facebook Casa Mauu)

Purtroppo non ci arrendiamo mai al fatto che lì fuori possano succedere degli atti orribili. Sarebbe bello pensarlo, ma anche vivere, un mondo dove la delinquenza sparisse giorno dopo giorno. E invece no: dobbiamo combattere anche con quella, e con tutto ciò che porta con sé.

Esenti da questo discorsi non sono di certo i nostri amici a quattro zampe. Anzi: sono i primi, alcune volte, a subire delle violenze “gratuite” e senza alcun senso, messe in campo da alcuni balordi senza alcuna pietà verso il più “debole”. Ed è la stessa cosa che è successa a Felix.

Un gatto che per abituarsi a capire che l’essere umano può anche essere buono ha impiegato una vita intera e che ora è costretto a “rivedere” le sue posizioni per colpa di qualcuno che si diverte a scaricare, con tanto di pistola, dei pallini nel corpo degli animali. Un altro fatto di quelli che da condannare senza se e senza ma.

LEGGI ANCHE >>> San Marino, la denuncia: “Un cecchino di gatti usa una carabina a pallini”

Felix pieno di pallini: il gatto preso di mira da un balordo con il vizio della pistola

Gatto Felix Pallini
Il gatto Felix dietro la recinzione dove di solito dorme e mangia (Fonte Facebook Casa Mauu)

Un vero e proprio vizio, quello dell’arma da fuoco. A qualcuno, forse, manca andare in guerra. E già ciò dovrebbe far sì che l’intera società si ponga finalmente delle domande. Davvero possiamo giustificare il possesso d’arma da fuoco? A cosa servono questi “giocattoli pericolosi” dentro casa?

Sarebbe da chiedere a Felix, un gatto che per dare fiducia all’essere umano ha impiegato una vita intera, e che è stato ripagato nel peggiore dei modi, fortunatamente non da chi lo la adottato. Il gattino in questione è nato e cresciuto da randagio nell’Aretino, finché non è stato parzialmente adottato da Giulia, dell’associazione Casa Mauu. Colei che ha pubblicato l’accaduto sulla pagina Facebook.

Da sempre abituato a vivere da randagio, nell’ultimo anno, quello del 2020, si era abituato ad avvicinarsi agli esseri umani. Finché, a ridosso dell’abitazione di Giulia, si è lasciato completamente andare e gli è stata costruita una cuccia per farlo vivere in serenità, sempre con una sorta di diffidenza, la sua, verso il genere umano.

LEGGI ANCHE >>> Il gatto Portoghese con tre pallini di piombo nel corpo: operato e salvato

In questo caso Felix, forse (o anche senza il forse), ci aveva visto lungo. Perché pochi giorni fa, vedendolo zoppicare, è stato accompagnato da una veterinaria. All’interno del suo corpo sono stati trovati dei pallini. Uno anche nel muso, che non è stato possibile estrarre per paura di forti ripercussioni sull’apparato respiratorio del gatto stesso.

Un gesto che la stessa Giulia ha detto non essere nuovo: “Qualcuno ancora si diverte a sparare con una pistola sul corpo di un animale. Una frustrazione inaudita. Per fortuna il gatto sta bene e si riprenderà presto. Ma ora, come facciamo a “sussurrargli” che si dovrà ancora fidare di noi umani?”. Nel frattempo sono partite delle indagini per capire se ci può essere la possibilità di acciuffare il delinquente in questione.

Davide Garritano