Home News Giuliano: Cucciolo legato e dato alle fiamme (FOTO)

Giuliano: Cucciolo legato e dato alle fiamme (FOTO)

Un atto orribile quello compiuto a Giuliano, dove un cucciolo è stato legato ad un palo e dato alle fiamme

Il cucciolo dopo il suo ritrovamento (Screen Facebook)
Il cucciolo dopo il suo ritrovamento (Screen Facebook)

Prendersela con i più deboli non rende più forti, ma fa solo capire quanto piccolo possa essere l’animo di una persona e quanta cattiveria possa racchiudere il suo cuore. L’essere umano non ha un privilegio esclusivo di vivere su questo pianeta, non lo abita da solo.

Con lui anche gli amici animali, che sono, anche se alcuni possono sembrare spaventosi e forti, più deboli. Basti pensare con i danni all’ambiente quanto influisce l’uomo sul loro habitat o quanto dolore gli viene inflitto solo per l’egoismo e per denaro. Non ci saranno mai giustificazioni abbastanza valide per infliggere dolore gratuito e senza nessun tipo di ragione su qualcuno di più debole, soprattutto se innocente.

A Giuliano, Campania, è avvenuto un deprecabile atto che come vittima ha un cucciolo a quattro zampe che è stato prima legato ad un palo, e come se non fosse abbastanza meschino questo, è stato dato poi alle fiamme.

Nel terribile momento nel quale l’animale soffriva, un meraviglioso e speciale essere umano, perché fortunatamente i buoni superano di gran lunga i cattivi, è intervenuto e prestato assistenza al cagnolino.

Potrebbe interessarti anche: Lea una cagnolina guerriera: ha combattuto fino alla salvezza (FOTO)

A Giuliano un cucciolo è stato legato ad un palo e dato alle fiamme

Cucciolo dopo l'inizio della terapia per le sue cure (Screen Facebook)
Cucciolo dopo l’inizio della terapia per le sue cure (Screen Facebook)

Agghiaccianti momenti quelli vissuti dal cucciolo che ha subito una tale violenza. Probabilmente fidandosi della persona, o delle persone, che gli hanno inflitto un così orribile destino, è stato prima legato ad un palo e poi le fiamme hanno avvolto il suo corpo.

Ma grazie ad un passante, che non è potuto restare impassibile davanti ad una scena del genere, il suo destino è cambiato. Il Vet Village – Policlinico Veterinario e Pronto Soccorso h24, ha deciso di raccontare questa storia sul suo profilo social.

Eravamo scettici nel raccontare questa storia” inizia così il lungo post “sappiamo bene quanto sia duro per tutti vedere queste immagini“. Continuano esponendo che questa storia sia solo una tra le tante di un problema molto grave che affligge la società: prendersela con i più deboli.

Gli animali rappresentano la parte vulnerabile del nostro mondo” scrivono “vittime disponibili e indifese della crudeltà“. Raccontano di come nel cuore della notte, una persona davvero disperata li chiama per chiedere aiuto, dopo aver trovato il povero cucciolo legato ad un palo e dato alle fiamme.

Essendo il luogo del ritrovamento lontano dalla loro sede, il quattro zampe è stato prima portato al primo centro disponibile più vicino, per poi impiegare qualche ora ad arrivare al Vet Village.

Il dolore del cane era tutto racchiuso nel suo sguardo” raccontano così il primo incontro con quel piccolo e indifeso cane. Aveva gravi ed estese ferite da ustioni sul corpo. Dopo le cure ricevute e l’apprensione nata sul web per le sorti del cucciolo, arrivano aggiornamenti proprio dalla struttura.

Informano così che 24 ore dopo l’inizio delle terapie necessarie, il quattro zampe sta meglio. Inizia a mangiare di nuovo, riuscendo anche ad alzarsi qualche volta sopportando il dolore.

Purtroppo però, aggiungono, il cucciolo, come normale che sia, riporta problemi legati al comportamento a causa del trauma subito. “Stiamo lavorando giorno dopo giorno sotto questo aspetto” scrivono “sperando quanto prima di conquistare la sua fiducia“.

Sull’accaduto si è espresso anche il Consigliere Regionale che chiede l’intervento degli investigatori per andare a fondo alla vicenda e trovare chiunque abbia compiuto un tale atto. “Chi ha compiuto questo barbaro e spietato gesto non solo sarà una persona orribile” queste le sue parole “è da reputarsi un individuo pericoloso per cui chiediamo di individuarlo, denunciarlo e di condannarlo alla giusta pena“.

Il post del Vet Village si conclude descrivendo lo sguardo del cucciolo, che sembra voglia ringraziare di quanto fatto per lui, augurandosi che tutto questo, presto, diventi solo un brutto e lontano ricordo.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M