Home News Il volontario muore: l’appello della moglie per salvare i suoi gatti

Il volontario muore: l’appello della moglie per salvare i suoi gatti

La donna sta provando con tutte le sue forze a salvare i gatti randagi che ha accolto in casa e ha fatto partire un appello per degli aiuti.

appello salvare gatti
Una donna si è presa carico di continuare la missione iniziata dal marito ormai defunto (Foto generica Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

Aiutare chi è in difficoltà non è da tutti, soprattutto quando ad aver bisogno di aiuto è proprio la persona che prova a darne. Una donna è rimasta vedova del marito, una persona dal cuore d’oro che amava prendersi cura dei gatti randagi del suo quartiere. Dalla morte dell’uomo la signora Mel ha deciso di voler proseguire con il suo impegno e ha accolto in casa alcuni degli animali più bisognosi. Purtroppo però non riesce a fare tutto da sola, per questo ha fatto partire un appello per poter salvare i gatti di cui si sta occupando.

Lancia un appello per chiedere aiuto e salvare i randagi del quartiere dopo la morte del marito

appello salvare gatti
Mel ha accolto in casa diversi gatti e uno di questi è gravemente malato e necessita di cure (Foto generica Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

Prendersi cura di chi ha bisogno è un gesto che solo persone con un grande cuore riescono a compiere. Delle volte però può essere davvero molto difficile, soprattutto quando ci si ritrova completamente da soli di fronte a delle situazioni molto complicate.
Questo è ciò che sta accadendo ad una donna di nome Mel che ha deciso di prendere in eredità l’impegno che stava portando avanti suo marito, prima che questo morisse.
L’uomo era infatti un volontario che amava prendersi cura dei gatti randagi del quartiere e alla sua morte la donna ha deciso di continuare con quell’impegno.

Ti potrebbe interessare anche >>> Lascia il lavoro in banca per avviare un rifugio per gatti randagi e maltrattati

Purtroppo però l’impegno e l’amore a volte non bastano, soprattutto quando ci si trova ad affrontare situazioni complicate che necessitano di qualcosa di più.
Mel è rimasta completamente da sola dopo che il suo compagno è morto e per onorarlo ha deciso di proseguire con l’impegno di prendersi cura dei felini del quartiere.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

Tanto è grande la sua volontà che ha deciso di accoglierne alcuni in casa, così da potergli dare l’aiuto necessario con maggiore facilità. O meglio, questo era quello che credeva. Purtroppo infatti dopo poco tempo si è accorta che alcuni dei gatti soffrivano di malattie gravi e che quindi era necessario fornirgli cure specifiche e di conseguenza costose.

Ti potrebbe interessare anche >>> Cucce calde per gatti randagi, l’impresa della famiglia del Kansas

Ad uno dei gatti che ha accolto in casa, infatti, è stata diagnosticata la FIV – e cioè il Virus dell’immunodeficienza felina – e una malattia alle gengive che gli rende davvero difficile riuscire a mangiare. Per poter riuscire a curarlo sono necessarie delle medicine e dei percorsi medici che hanno un costo molto elevato e lei da sola non riesce più a sostenere tutto. Con il suo lavoro riesce a stento a pagare l’affitto, le bollette, un minimo di spesa per poter sopravvivere e il mangime specifico per i suoi amici pelosi. Per poter affrontare queste difficoltà ha deciso di lanciare un appello per chiedere aiuto per poter salvare i suoi amati gatti, aprendo una pagina per poter ricevere aiuti economici da chiunque voglia aiutarla. Il crowdfunding è ancora attiva e chiunque volesse donare qualcosa può farlo attraverso la piattaforma go found me. (G. M.)