Home News In una tranquilla escursione in kayak trovano una busta che galleggia con...

In una tranquilla escursione in kayak trovano una busta che galleggia con sei cuccioli

CONDIVIDI

contenuto 100% originale

Una tranquilla giornata in kayak lungo il fiume, per due giovani uomini nel Massachusetts si trasforma in un’avventura dai connotati anche un po’ sconcertanti. Infatti, come viene riportato dai media locali, per caso, i due  ragazzi si sono accorti di un sacco di plastica che stava galleggiando nel bel mezzo del fiume. La busta stava iniziando ad affondare quando uno dei due uomini si è accorto di flebili guaiti. Tempestivamente, i due hanno recuperato il sacco e quando lo hanno aperto si sono trovati di fronte ad una cucciolata con sei teneri esemplari che ancora non avevano aperto gli occhi.

I ragazzi non si perdono d’animo e dopo lo choc iniziale, chiamano la polizia per denunciare il triste ritrovamento. I cuccioli, tre femmine e tre maschietti sono stati affidati ad un rifugio e fortunatamente per loro, erano in buona salute. Solo un cucciolo maschio, quello che era in fondo alla busta che stava affondando, ha riportato qualche problema, dopo aver ingerito un po’ d’acqua.

Ma di sicuro, l’intervento dei due giovani uomini è stato provvidenziale e il destino ha fatto sì che li salvassero. Ovviamente, la polizia ha avviato un’indagine sul caso anche se sarà difficile ritrovare l’autore del gesto.

“E’ inconcepibile che qualcuno possa fare un gesto simile. Prendere sei cuccioli, metterli in una busta e lanciarli nell’acqua, essendo consapevole di condannarli a morte.. E’ inconcepibile”, ammette un agente del dipartimento della polizia di Uxbridge.
Mentre la polizia sta indagando, la sezione locale di Peta ha emesso una ricompensa di 5mila dollari a chi fornirà informazioni utili a risalire al responsabile. “Un fatto disgustoso e privi di empatia. Chiunque abbia commesso questo gesto è una persona pericolosa che deve essere fermata prima che commetta altri reati”, ha dichiarato Colleen O’Brien, vice presidente di Peta, in un comunicato.

Una cucciolata non gradita della quale una persona senza scrupoli si è voluta sbarazzare alla vecchia maniera, condannando i cuccioli ad una morte atroce. Senza pensare alla madre che li avrà cercati disperatamente per giorni.

Storie tristi all’ordine del giorno, ma in questo caso a lieto fine.

C.D.
.