Home News Infreddolito e spaventato trovato per strada con il muso tumefatto

Infreddolito e spaventato trovato per strada con il muso tumefatto

CONDIVIDI

Era infreddolito e spaventato, in pessime condizioni di salute. Un agente lo ha raccolto per strada nella città di Kansas nel Missouri, portandolo al sicuro presso un rifugio del Kansas City, il KC Pet Project. Il cagnolino, uno yorkshire di circa 4 anni, è stato subito toelettato e quando i volontari lo hanno rasato hanno scoperto l’orrore che aveva subito. Il povero cane, chiamato Bannister, come la strada in cui era stato trovato, aveva una ferita profonda sul muso che le era stata provocata da una museruola molto stretta. Una piaga profonda che si era infettata tanto da tumefare parte del muso.

Per i veterinari non vi erano dubbi, il muso del cane era stato legato stretto in modo che non abbaiasse. Probabilmente il cagnolino è scappato dalle condizioni di maltrattamento, forse con la speranza di trovare aiuto, oppure era stato abbandonato perché i suoi proprietari non avevano più pazienza.

Il risultato era sconfortante: una tenera creatura spaventata e terrorizzata con il muso infetto. Per curarlo, l’associazione promosse una raccolta fondi e una delle volontarie lo ha accolto nella propria casa, per garantire al cane un ambiente sereno nel quale potesse recuperare.

Nel frattempo, l’organizzazione aveva anche promosso un appello per far adottare il piccolo Bannister e a distanza di un mese per lui è arrivato il lieto fine con il quale ricominciare a vivere.

Una coppia aveva letto la storia di Bannister e si era innamorata di quel cagnolino tanto da chiederne l’adozione.

Purtroppo, si tratta di casi diffusi e spesso molti esemplari si trovano vittime di persone senza scrupoli che per non fare abbaiare il cane, ricorrono a metodi crudeli.

L’elemento più sconvolgente è che queste persone non si fermano neanche di fronte ad una piccola creatura, come uno yorkshire.

 

C.D.

Bannister adottato