Home News Intrappolato nel lago ghiaccio: rischiava di annegare

Intrappolato nel lago ghiaccio: rischiava di annegare

CONDIVIDI

cane-ghiaccio

In pochi avrebbero il coraggio di togliersi la maglietta e di mettersi a dorso nudo, sdraiato sul ghiaccio per soccorrere un cane. Fortunatamente, in ogni angolo del mondo, ci sono persone che amano a tal punto gli animali, da rischiare brutto per salvarli.
In questo caso siamo a Kostroma, località a Nord di Mosca in Russia, dove le temperature sono scese ben al di sotto dello zero sulla colonnina di mercurio. A farne le spese un tenero cane bianco e nero che si è avventurato sulla superficie ghiacciata di un laghetto urbano. Ad un certo punto, il ghiaccio ha ceduto e il cane si è trovato intrappolato nell’acqua ghiacciato e non riusciva più ad salire sul bordo. Alcuni passanti si sono accorti del cane e tra questi, un uomo non ha esitato un istante: togliendosi gli indumenti per evitare di bagnarli, il nostro eroe del giorno, si è precipitato verso il cane che ha approcciato con cautela. Infatti, nel video, si vede l’esemplare, evidentemente impaurito, che mostra i denti quando il suo soccorritore cerca di acchiapparlo dalla collotola. Dopo diversi tentativi e qualche istante di tensione, l’uomo riesce a prendere l’animale, trascinandolo sulla superficie.

Il cane, appena toccata terra, è corso via, allontanandosi in una frazione di secondo da quello che per lui poteva essere una trappola mortale. Un finale colto dall’applauso dei passanti che hanno assistito a tutta la scena incoraggiando quell’uomo che ha mostrato uno straordinario senso di umanità e solidarietà.

Quello dei cani che precipitano nell’acqua di una superficie ghiacciata è piuttosto ricorrente e si tratta soprattutto di uno dei pericoli più diffusi in alcune aree del pianeta che d’inverno hanno temperature gelide. Ad ottobre, sempre in Russia, abbiamo assistito ad un altro incredibile e mozzafiato salvataggio. In questo caso, sia il cane che il padrone erano caduti in una buca di acqua gelida lungo una distesa ghiacciata. L’uomo che si è messo in salvo per primo, anche in questo caso, non ha lasciato il suo cane, aiutandolo ad uscire dall’acqua rischiando a sua volta di cadere di nuovo nella trappola, in quanto la superficie di ghiaccio scricchiolava ad ogni movimento.