Si intrufola in casa passando dalla porticina del cane: famiglia a bocca aperta (FOTO)

Foto dell'autore

By Elisabetta Guglielmi

News

Passando per la porticina del cane, una gatta si è intrufolata in una casa, trovando così una famiglia per sé e per i suoi piccoli che stavano per nascere.

gatta Karaoke cuccioli famiglia
La gatta di nome Karaoke insieme ai suoi piccoli appena nati, nell’immagine sulla sinistra; uno dei cuccioli della micetta, nell’immagine sulla destra (Collage screenshot foto Facebook – Coastal Bend Cat Rescue – amoreaquattrozampe.it)

Vivere in strada per un gatto non sempre è semplice, soprattutto poi se si hanno dei cuccioli da accudire e sfamare. Perfettamente consapevole di ciò, una micetta randagia dal manto nero con striature arancioni ha pensato di trovare una soluzione prima della nascita dei suoi piccoli: farsi invitare in una comoda e accogliente casa. La storia di questa premurosa quanto intraprendente mamma gatta è stata raccontata da un rifugio del Texas sulle proprie pagine social, facendo in breve tempo il giro del mondo.

Entra dalla porticina del cane e sorprende tutta la famiglia: la gatta randagia ha dato alla luce sei cuccioli (FOTO)

gatta Karaoke porticina casa
La gatta di nome Karaoke ha dato alla luce sei cuccioli: Sweet Caroline, Walking on Sunshine, Mustang Sally, Mickey, Uptown girl e Hey Jude (Screenshot foto Facebook – Coastal Bend Cat Rescue – amoreaquattrozampe.it)

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE TWITTER

Dopo aver vagato per tutta la sua vita per le strade del Texas e aver conosciuto i disagi di giornate trascorse in strada alla ricerca di cibo o acqua e con l’incessante pericolo di venire investita dalle automobili, una gattina randagia ha cercato una soluzione per non dover far vivere i suoi cuccioli all’aperto.

Come raccontato sulla pagina social di un rifugio del Texas, il Coastal Bend Cat Rescue (@Coastal Bend Cat Rescue), da una volontaria dell’associazione Mary Huckabee, la gattina è entrata in un’abitazione passando dalla porticina basculante utilizzata dal cane di casa. La famiglia, vedendo la micia apparire all’improvviso, è rimasta alquanto sorpresa; subito si è resa conto, però, che la gattina aveva bisogno di aiuto.

La famiglia ha contattato lo staff del rifugio Coastal Bend Cat Rescue, che si è preso cura della gattina. Ribattezzata sin da subito con il nome di “Karaoke” dal momento che era molto loquace e miagolava dolcemente tutto il giorno per richiamare l’attenzione di chiunque passasse, la gatta ha dato alla luce un paio di giorni dopo sei meravigliosi gattini.

I cuccioli hanno ricevuto i nomi di Sweet Caroline, Walking on Sunshine, Mustang Sally, Mickey, Uptown Girl e Hey Jude e, come fanno sapere i volontari del rifugio, i felini «si stanno già esercitando a cantare quando è ora di cena» (così si legge infatti sul post di Facebook: «hey are already practicing their singing when it’s dinner time!»). Mary Huckabee ha raccontato che Karaoke è una mamma esemplare: non appena un cucciolo inizia a piangere, lei si precipita in suo soccorso. Così vengono descritti i piccoli dalle parole della volontarie: «Sweet Caroline e Uptown Girl sono le più avventurose. Hey Jude e Mickey sono divertenti e rilassati. Mustang Sally è una palla d’amore che vuole sempre un massaggio alla pancia, mentre Walking on Sunshine è il cocco di mamma».

Adesso i sei piccoli hanno cinque settimane e sono ancora insieme alla loro mamma Karaoke, che recentemente ha anche adottato un altro cucciolo rimasto orfano: le foto del piccolo Hulk insieme ai suoi fratellini e alla sua nuova mamma sono state condivise su Facebook. Tra poche settimane sia Karaoke sia i gattini saranno pronti per essere affidati a nuove famiglie.

Sui social network sono diffuse notizie riguardanti animali domestici che trovano un modo per farsi aiutare quando ne hanno bisogno. La storia di Karaoke ricorda molto quella di una premurosa gatta randagia che a Montréal (città della provincia del Québec in Canada) è riuscita a trovare un modo per farsi adottare insieme ai suoi quattro cuccioli da una amorevole famiglia, salvando così se stessa e i suoi piccoli da una vita in strada e dalle rigide temperature invernali; ricorda anche quella di una dolce gattina che ha scelto la sua nuova casa e l’umana che si sarebbe dovuta prendere cura di lei e del suo cucciolo di poche settimane di vita, presentando alla donna la sua famiglia. (di Elisabetta Guglielmi)

 

Gestione cookie