Home News Investita e lasciata a morire a bordo strada una piccola cagnolina

Investita e lasciata a morire a bordo strada una piccola cagnolina

CONDIVIDI

E’ stata investita e lasciata morire sul ciglio della strada mentre le macchine hanno continuato a sfrecciare indifferenti, lasciando esanime il cane di piccola età e taglia a bordo strada.

Cane morto sul ciglio della strada

E’ successo a Foggia e si tratta dell’ennesimo caso di indifferenza maltrattamento e omissione di soccorso di animali.

A tenerle compagnia nei suoi ultimi momenti di vita solo un altro cane che si è accucciato vicino a lei per aspettare la fine.

Nessuno si è fermato, nessuno l’ha soccorsa è stata investita e lasciata morire sul ciglio della strada nella totale indifferenza.

La foto che sta facendo il giro del web ha commosso moltissime persone, è straziante, e ritrae la piccola stesa in terra esanime con al suo fianco solo un altro cane che è rimasto con lei fino alla fine.

potrebbe interessarti anche—>Trovato per strada cucciolo ferito usato per il tiro al bersaglio

Cane esanime sul ciglio della strada

 

A denunciare l’accaduto è stata una delle volontarie della protezione animali di Foggia che ha postato la foto su facebook con il racconto struggente dell’incidente:

Era una cagnolina giovanissima in pieno calore, forse il primo. Credo fosse quella già segnalata all’interno del Don Uva e successivamente, vagante spaventata, su via Lucera. Ha trovato la sua fine stamattina, investita in via Sant’Alfonso dei Liguori, con due maschi che probabilmente la stavano tallonando, attratti dall’odore”.

Manco a dirlo, nessuno disponibile ad intervenire, malgrado la strada trafficata e i giardini frequentati da altri cani, con il rischio non solo di investire gli altri due, ma anche di possibili aggressioni per la difesa della femmina in calore”.

“Allontanarli, in maniera incruenta, infatti, è stato piuttosto complicato, anche se poi, a pensarci meglio, è bastato uno schizzetto di acqua sul muso”.

“La signora che la ha investita, non si è fermata. L’abbiamo recuperata e portata in ASL per la verifica del chip, che non aveva. Intorno a lei molti abitanti del quartiere, che ringrazio per la partecipazione e per l’aiuto non facile del recupero della carcassa. Una città che non è all’altezza dei suoi compiti, come sempre. Anche la rimozione di un piccolo corpicino manda in tilt la macchina istituzionale“.

E’ l’ennesimo caso denunciato in Italia, il fatto provoca molta rabbia in chi ama gli animali e sostiene che questi incidenti non debbano più verificarsi.

potrebbe interessarti anche—>Investita da un auto, la lasciano dentro al cassonetto per le donazioni all;esterno di un rifugio

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.