Home News Più diritti per la loro tutela: oggi si festeggia la giornata...

Più diritti per la loro tutela: oggi si festeggia la giornata mondiale degli animali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:56
CONDIVIDI

La giornata degli animali, l’evento promosso dall’Enpa che celebra l’importanza dei pelosetti da tenere a mente quotidianamente

Un'amicizia speciale (Foto Pixabay)
Un’amicizia speciale (Foto Pixabay)

Oggi di festeggia la giornata mondiale dei nostri amici animali, una ricorrenza che combacia con la celebrazione di San Francesco d’Assisi, patrono di tutte queste adorabili creature. L’assidua presenza nelle famiglie italiane li ha resi molto importanti nella vita di tutti i giorni. Per questo, è giusto rendergli omaggio nella maniera più appropriata, tenendo in considerazione anche gli aspetti economici e sociali ai quali bisogna dare attenzione. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Potrebbe interessarti anche: Enpa torna nelle piazze italiane

La giornata degli animali tra richieste e problematiche da risolvere 

Un cagnolino in famiglia (Foto Pixabay)
Un cagnolino in famiglia (Foto Pixabay)

Una data così significativa come quella che abbiamo citato ha radici lontanissime. Ad istituirla fu lo scrittore e giornalista tedesco Heinrich Zimmermann che la celebrò per la prima volta il 24 marzo del 1925 al Palazzo dello sport di Berlino. Durante questa occasione di festa sono state affrontate delle tematiche fondamentali per il benessere totale di tutti i pelosetti. La prima di tutte concerne l’appello delle associazioni animaliste e veterinarie al Governo per chiedere una diminuzione dell’Iva al 10 % per le spese del veterinario e degli alimenti. La richiesta è sorta in seguito all’equiparazione degli animali ad un bene di lusso, a causa dell’aumento dei prezzi imposti che ha raggiunto la percentuale del 22 %. Un notevole divario rispetto agli altri Paesi europei che hanno percentuali minori per il prezzo del trattamento ad essi riservato. In Germania, ad esempio, le prestazioni veterinarie e alimentari si attestano al 7 % contro il 22 % dell’Italia.

Potrebbe interessarti anche: La giornata mondiale degli animali da corte: impazza l’hashtag #worldfarmedanimalsday

Costi troppo elevati, se vengono messi in relazione con l’attuale crisi economica che sta mettendo al tappeto tantissime aziende. Quindi, per migliorare la situazione e renderla più semplice occorre collocare le prestazioni veterinarie in fascia IVA agevolata al 10 %.  La lettera è stata inviata da Assalco (l’Associazione Nazionale tra le imprese per l’alimentazione e la cura degli animali da compagnia), comprese le associazioni del settore che uniscono i medici e le imprese che gestiscono l’alimentazione e i farmaci veterinari che sono le seguenti: Anmvi, Fnovi, Simevep, Enpav, Aisa, Ascofarve e Assalzoo.  Nell’istanza si sottolinea anche l’importanza di prendersi cura dei nostri cari amici a quattro zampe, prendendosi in carico tutte le operazioni necessarie per preservare il loro benessere. “E’ dovere della famiglia rispettare le caratteristiche etologiche e fisiologiche dell’animale, impegnandosi nella cura della salute, del benessere, e delle interazioni con le persone, l’ambiente e gli altri animali.” si legge nel comunicato.

Un impegno quotidiano e costante 

Cane e padrone al tramonto (Foto Pixabay)
Cane e padrone al tramonto (Foto Pixabay)

Inoltre, all’accorato appello si unisce la decisione dei volontari dell’Enpa di scendere in oltre 60 piazza italiane per ricordare a tutti la loro promessa verso gli animali. I membri dell’Enpa si impegnano a tutelare tutti gli animali, evidenziando l’amore che quotidianamente sono in grado di garantire e mettere a disposizione. L’ente si mette sempre in prima linea per proteggere gli animali dai pericoli giornalieri, contrastando il fenomeno dell’abbandono, e ponendosi, a favore dell’adozione. I membri mettono la loro passione a servizio degli esseri più fragili e bisognosi, restituendogli tutta la felicità che gli è stata sottratta e meritano di avere.

Noi di Amore a quattro zampe, non smettiamo mai di schierarci a loro favore, e oggi, gli dedichiamo  i nostri più affettuosi auguri.

 

Benedicta Felice