Ladri usano il gatto per preparare un furto in negozio: il finale è assurdo

Foto dell'autore

By Lisa Girello

News

Per attuare il piano e rubare nel negozio, i ladri usano il gatto per fare il furto, tuttavia il finale riserva una grande sorpresa.

ladri usano gatto furto
Gatto nel negozio (YouTube – TelebariWeb) – Amoreaquattrozampe.it

I gatti sono animali estremamente intelligenti e, soprattutto, furbi. Difatti, non solo sono in grado di apprendere nuove informazioni, ma sono anche capaci di combinarle con quelle apprese in un precedente momento. Non si sa con certezza quanto in realtà un gatto sia intelligente, perché è un animale estremamente imprevedibile, che può cambiare le carte in tavola in qualsiasi momento.

Vista la loro intelligenza, potrebbero rivelarsi i compagni ideali per organizzare una marachella o un furto. Basta mostrare e fargli apprendere quello che deve fare e il gatto, diligentemente, riesce a metterlo in pratica. Ma proprio a causa della sua natura imprevedibile potrebbe non finire bene, e un gruppo di ladri di Brindisi lo hanno capito a loro spese.

I ladri usano il gatto per mettere in atto il furto: il proprietario fa qualcosa di inaspettato

I gatti sono animali intelligenti, come appurato e per questo possono rivelarsi compagni perfetti. Un gruppo di ladri ha deciso di mandare in avanscoperta un felino per testare l’eventuale allarme installato dal titolare, in modo da poter poi svaligiare il negozio.

negozio brindisi gatto
Negozio Game Time (YouTube – TelebariWeb) – Amoreaquattrozampe.it

I ladri si sono presentati con felpa con cappuccio, oggetti vari da utilizzare durante il furto e un gatto. Con questi elementi hanno portato a termine il colpo con successo e senza intoppi. Ma una cosa non avevano tenuto in considerazione del comportamento del gatto. Il negozio preso di mira è Game Time situato a Brindisi, a due passi dalla casa circondariale e sono riusciti a portare via tre console per giocare ai videogiochi, un monitor e circa 1.500 euro.

Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

La vicenda ha inizio il giorno prima del colpo effettivo, quando il proprietario del negozio si reca alla mattina per aprire il negozio e trova questo povero micio malconcio al suo interno. Non era per nulla insospettito e non si era chiesto cosa ci facesse lì, pensando ingenuamente che fosse passato per la finestra o per un’altra via. Colpito da quel micio, il proprietario del negozio ha iniziato a prendersene cura e ha pure affisso alcuni volantini per cercare di capire da dove provenisse, in caso avesse una famiglia ad aspettarlo.

Avviso affisso per strada (YouTube – TelebariWeb) – Amoreaquattrozampe.it

Per il corso della giornata non ha avuto notizie perciò ha portato a casa con sé il gattino malconcio, che nel frattempo si stava riprendendo. Solo la mattina dopo ha realizzato il vero motivo per cui aveva trovato il gatto la mattina precedente. Difatti resosi conto di essere stato vittima del furto, il proprietario ha capito che il gatto era stato introdotto nel negozio per capire se era dotato di dispositivo di sorveglianza e allarme. Capito che non c’era hanno quindi messo a colpo il furto.

Sostanzialmente, il gatto, in qualche modo era un complice della banda di ladri, ma questo non ha fermato il proprietario ad adottarlo permanentemente. I carabinieri si Brindisi stanno indagando sull’intera vicenda per cercare di trovare i responsabili.

Impostazioni privacy