Home News Dei veri e propri lager: i carabinieri ne trovano quasi 400, le...

Dei veri e propri lager: i carabinieri ne trovano quasi 400, le accuse – VIDEO

I carabinieri intervengono per interrompere l’orrore: canili trasformati in veri e propri lager in Italia, trovano quasi 400 gli esemplari al loro interno. 

lager carabinieri trovano 400
Associazione Nazionale Carabinieri (Pixabay – ulleo)

Posti finalmente sotto sequestro i tre canili sui quali si erano da tempo dedicate le indagini svolte dai Carabinieri della Stazione di Brusciano. I primi sopralluoghi hanno confermato, lo scorso 1 novembre, quanto già era precedentemente emerso negli ultimi mesi in seguito anche all’intrusione, nelle strutture, di alcuni attivisti pronti a far luce sull’intera scabrosa vicenda.

Dei veri e propri lager: i carabinieri trovano quasi 400 esemplari, le accuse ai canili – VIDEO

lager carabinieri trovano 400
Cagnolino salvato dai Carabinieri di Brusciano (Facebook – Agrotoday)

La preziosa collaborazione indetta tra due asl competenti e attive nel napoletano e i Carabinieri di Brusciano, quanto dal Nucleo della Stazione Forestale di Marigliano e il Cites di Napoli, ha fatto sì che quasi 400 esemplari di quattro zampe indifesi e maltratti potessero essere ufficialmente sottratti dalle condizioni di abuso e abbandono in cui si trovavano a vivere probabilmente da diversi anni.

Potrebbe interessarti anche >>> Cane si laurea a pieni voti: Tomioka e il segreto del suo successo – VIDEO

Ora i proprietari delle strutture dovranno rispondere all’accusa di maltrattamenti sugli animali quanto alle mancata presenza di documenti necessari per la loro incolumità. Fra questi le schede sanitarie da redigere obbligatoriamente secondo la legge su ciascuno degli animali a cui era stata dapprima sottratta la libertà e la possibilità di vivere in condizioni pacifiche.

Tra i 370 e i 390 i cani randagi rinchiusi nei canili dopo essere stati ritrovati dal loro personale nei comuni limitrofi. Ciascuno dei sofferenti esemplari è stato portato in salvo dalle autorità al termine dell’operazione di recupero.

Alle mancanze si aggiungono le sviste su vaccini per Lesmaniosi e altre malattie infettive. Rimangono nove – invece – gli esemplari, finora, in gravi condizioni di salute e trasportati in strutture veterinarie idonee per eseguire cure e i vari accertamenti. Si resta in attesa, adesso, di un completo check-up del restante dei pelosetti fortunatamente in stato di meno evidente negligenza da parte dei responsabili.

Potrebbe interessarti anche >>> Terremoto Centro Italia: a soli 4 anni, si è rintanato lì per giorni – FOTO

Anche la video-testimonianza apparsa su Facebook successivamente e condivisa dai portavoce d “Stop Animal Crimes Italia” si appresta – in conclusione – a ringraziare le autorità per il lavoro svolto. I volontari avevano per primi denunciato la gravosa situazione. Da quel momento è stata incentivata la frequenza di controlli nei canili-lager i quali hanno permesso, in ultimis, la loro chiusura.