Home News Lancia il cane degli zii dal terzo piano per ripicca: terribile vendetta...

Lancia il cane degli zii dal terzo piano per ripicca: terribile vendetta del nipote

Un uomo in preda ad uno scatto d’ira lancia il cane degli zii dalla finestra del terzo piano per poi evadere dagli arresti domiciliari.

lancia cane terzo piano
I Carabinieri di Catania sono intervenuti dopo l’evasione dai domiciliare dell’uomo di 35 anni (Foto Facebook – Sicra Press – amoreaquattrozampe.it)

Un povero cane ha dovuto vivere la terribile esperienza di essere maltrattato e lanciato dal terzo piano di un palazzo da un uomo in preda ad uno scatto d’ira. L’animale è stato dunque vittima di un grave maltrattamento da parte del nipote dei suoi proprietari che, dopo l’ennesimo episodio violento, hanno deciso di contattare le Forze dell’Ordine per segnalarlo. Verificati i fatti, l’uomo è stato preso in custodia dai Carabinieri di Catania e posto in custodia cautelare nel carcere catanese di Piazza Lanza.

Uomo agli arresti domiciliari lancia il volpino degli zii dal terzo piano per vendetta

lancia cane terzo piano
L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri per evasione e maltrattamento su persone e animali (Foto generica Pixabay – amoreaquattrozampe.it)

Purtroppo, nonostante le persone si impegnino ad essere disponibili ad aiutare anche in momenti molto complessi, c’è chi non riesce proprio a ripagare tanta gentilezza e, anzi, decide di commettere atti violenti e furiosi. Questo è quello che è accaduto ad una famiglia di Catania che ha permesso al proprio nipote, un uomo di 35 anni, di poter scontare gli arresti domiciliari presso la propria abitazione. La famiglia però non avrebbe mai immaginato che le cose sarebbero andate tanto male e che qualcuno avrebbe rischiato di farsi seriamente del male.

Ti potrebbe interessare anche >>> Lo getta dal balcone in strada, cucciolo atterra sull’asfalto le sue ferite sono gravissime

L’uomo di 35 anni si trovava agli arresti domiciliari presso l’abitazione degli zii, che hanno deciso di accoglierlo in casa loro per scontare la pena. Purtroppo per loro, però, il nipote si è rivelato essere molto pericoloso per l’incolumità di tutti loro, compreso il volpino di famiglia.

SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER

L’uomo infatti in preda ad uno dei numerosi attacchi d’ira ha deciso di prendersela con il povero cane che è stato scagliato fuori dalla finestra dell’abitazione che si trova al terzo piano di una palazzina.

Ti potrebbe interessare anche >>> Una coppia litiga, l’uomo lancia la povera cagnolina dal balcone

L’uomo dunque lancia il cane dalla finestra del terzo piano e dopo di che decide di uscire di casa, evadendo così dagli arresti domiciliari. Dopo questo terribile atto di violenza a discapito del povero cagnolino, gli zii decidono che per loro era abbastanza e che avrebbero contattato le Forze dell’Ordine per poter prendere provvedimenti. Oltre a questo, nei giorni precedenti il nipote aveva dimostrato di essere violento in moltissime altre occasioni: minacciandoli di morte con arnesi trovati in cucina, disturbando la veglia funebre di una vicina di casa e molto altro ancora. Dopo la telefonata l’uomo è stato dunque raggiunto dai Carabinieri di Catania ed è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. In poco tempo è stato dunque convalidato l’arresto per evasione e maltrattamenti su persone e animali e si è deciso per farlo trasferire in custodia cautelare presso il carcere catanese di Piazza Lanza.
Il cane fortunatamente è fuori pericolo di vita e sembra che, per ora, abbia solamente dei problemi ad una delle zampette. (G. M.)