Home News Le innumerevoli ordinanze sui cani in spiaggia per il 2020

Le innumerevoli ordinanze sui cani in spiaggia per il 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:13
CONDIVIDI

Nel 2019 sono state redatte 5000 ordinanze in merito alla possibilità di portare i cani in spiaggia, quest’anno le ordinanze sono “solo” 2500 ma la confusione generata è sempre la stessa.

Cane in spiaggia estate 2020
Cane in spiaggia estate 2020

Come accade ormai da anni anche il 2020 si distingue per le innumerevoli ordinanze legate ai divieti e alle segnaletiche dei cani e degli animali in spiaggia, se bene quest’anno siano state dimezzate rispetto allo scorso anno, sono state redatte oltre 2500 ordinanze di divieto.

Potrebbe interessarti anche:Cani sulla spiaggia: le buone maniere da rispettare

Il caos delle ordinanze

Portare cani in spiaggia
Portare cani in spiaggia nell’estate 2020: regole e divieti (Foto AdobeStock)

Nonostante la diminuzione del turismo dovuta al Covid-19 in moltissime località turistiche balneari sono state emanate diverse ordinanze sulla possibilità di portare o non portare con se il proprio amico a quattro zampe.

Il marasma delle informazioni e tal volta la mancanza di avvertenze e di segnaletiche che illustrano la possibilità o l’impossibilità di portare i propri amici animali in determinate zone come spiagge, fiumi o parchi, mette in una posizione scomoda il turista e anche gli abitanti che potrebbero incorrere in sanzioni.

Se bene nonostante i controlli le forze dell’ordine sembrino essere meno fiscali in questo periodo ( solo per ciò che concerne gli animali), è bene cercare di comprendere al meglio dove è possibile avere accesso con i propri amici animali.

Districarsi tra le varie ordinanze non è affatto semplice, tra ordinanze comunali e leggi provinciali e regionale e delle ordinanze della capitanerie di porto, infatti può confondere soprattutto se non vi sono segnali che indichino l’ordinanza.

Ma il problema non sono solo le molteplici ordinanze da seguire ma anche le segnaletiche irregolari che non riportano le date di emissioni e le scadenze e che vengono affisse sulle spiagge in cui è vietato recarsi con il cane.

Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA in merito alla questione ha espresso il suo parere:“Non è possibile che ogni anno i proprietari di cani abbiamo mille difficoltà a trovare una spiaggia dove poter stare con il proprio fido proprio a causa divieti spesso illegali”

La nostra associazione si batte da anni per chiedere una normativa nazionale semplice e chiara, sul diritto di stare in spiaggia con il cane, per tutta risposta i comuni emettono ordinanze spesso confuse e ancora peggio non sistemano la cartellonistica delle indicazioni di divieto”.

Senza contare che spesso riceviamo segnalazioni di turisti inviperiti perché a loro ed ai loro cani vengono riservate spesso spiagge indecenti ed indecorose

potrebbe interessarti anche:Accesso cani sulle spiaggia: cosa dice la legge

Diritti e doveri dei proprietari di animali domestici

accesso cani spiaggia
L’accesso dei cani in spiaggia: quando e come è possibile (Foto Pixabay)

In una nota AIDAA ha spiegato nuovamente quali sono i diritti e i doveri dei proprietari di animai che vogliono recarsi in spiaggia con i loro fedeli quattro zampe.

  • “Per raggiungere la spiaggia libera con il nostro cane è consentito il passaggio sia sulla battigia che attraverso gli stabilimenti balneari, il cane deve comunque sempre essere al giunzaglio corto e con museruola al seguito”.

 

  • “Ogni comune deve indicare con appositi cartelli l’eventuale presenza di spazi di spiaggia libera destinati ai bagnanti con cani al seguito, in questo caso è proibito portare il cane in spiagge non autorizzate, mentre si può portare il cane ovunque se non vi sono spiagge a loro dedicate”.

 

  • “I divieti e i relativi cartelli devono essere sempre segnalati con riferimento al decreto, alla legge regionale o all’ordinanza comunale o della guardia costiera qualora non vi sia quella indicazione i cartelli sono illegali.”

 

  • “Il cane in spiaggia deve essere tenuto al guinzaglio corto e con museruola e comunque si deve garantire sempre l’acqua e l’ombra ed è assolutamente vietato tenere i cani al sole specialmente nelle ore di maggior calore
    portare sempre paletta e sacchettino per la raccolta delle deiezioni dei cani, cosi come è obbligo rimuovere i propri rifiuti portandoli con se se non vi sono appositi cestini di raccolta quando ci allontaniamo dalla spiaggia”.

 

  • “I cani possono entrare in mare sempre tranne nei casi di divieto”.

 

  • “Avere sempre e comunque rispetto per il prossimo, compresi quelli che non amano i cani. Se si è in spiaggia mista occorre tenere sempre il proprio cane con sé”.

Portare con se il proprio amico a quattro zampe genera dei diritti e dei doveri ma tutti dovrebbero avere la possibilità di essere consapevoli e informati sui luoghi nel quale è possibile passare una splendida giornata in compagnia del proprio migliore amico animale.

L.L.