Home News L’estate tutti i cuccioli porta in strada: ecco come prevenire gli abbandoni

L’estate tutti i cuccioli porta in strada: ecco come prevenire gli abbandoni

CONDIVIDI

Con l’arrivo della stagione estiva, sale la preoccupazione per gli abbandoni. Si tratta, come ogni anno, di un periodo in cui la maggior parte delle famiglie si trasferisce in vacanza al mare, in montagna o in altre località. La frenesia per l’organizzazione e per la partenza spesso e volentieri trova degli ostacoli, soffermandosi a guardare quel compagno peloso che fino a quel momento era la cosa più dolce che ci fosse in casa. Pensando alle ferie, quel batuffolo, voglioso di carezze, nella mente di alcune persone, si trasforma in una specie di mostro, un essere che limita qualsiasi spostamento. Per molti, è semplice sbarazzarsi di un animale e con semplice indifferenza e disinvoltura, riescono a liberarsi senza difficoltà del “problema”. Molti cani e altri animali, nel periodo estivo sono vittime di abbandoni perché c’è chi non prova nessun sentimento né tanto men, un ben che minimo di senso di colpa, lasciandoli al loro destino, condannandoli spesso a pericoli anche letali. Un animale domestico, cresciuto e curato in una famiglia, non potrà mai a cavarsela da solo, non sarà mai in grado di trovare del cibo e per lui ogni elemento all’esterno diventa un pericolo. La sceneggiatura sarà sempre la stessa: il risultato sarà quello di cani spaventati, terrorizzati, braccati da randagi; cani investiti o feriti che approdano nei canili dove lentamente si lasciano morire, afflitti dal senso dell’abbandono. Una condizione che resta sempre celata ma che in realtà è palese davanti agli occhi di chi conosce il comportamento dei cani.

Non tutti lo sanno, ma è utile ricordare che ci sono diversi modi per andare in vacanza senza per forza pensare che il cane sia un ostacolo.

Ecco allora qualche piccolo suggerimento che può essere sempre utile.

clicca successiva