Home News Micio cade dall’8 piano di un edificio: è un miracolo (FOTO)

Micio cade dall’8 piano di un edificio: è un miracolo (FOTO)

Un vero miracolo quello che ha visto uscire vivo Goku, un micio caduto dall’8 piano di un palazzo. Le sue condizioni erano davvero critiche

Goku (Screen Facebook)
Goku (Screen Facebook)

Molti animali non hanno una casa o persone che si prendono cura di loro. Anche se malati o feriti, di loro purtroppo non importa nulla a nessuno. Per questo le numerose persone che svolgono lavori di supporto e tutela per gli animali sono i loro angeli custodi. Sono anime buone che cercano solo di sopravvivere ai pericoli della strada.

Proprio come Goku, micio di appena 6 mesi caduto dall’8 piano di un palazzo a Brooklyn, New York. Le ferite erano gravi, i fianchi e due zampette erano rotti, sangue nello stomaco a causa del trauma della caduta e il dolore insopportabile che il piccolo avrà provato. La Little Wanderers NYC è intervenuta in suo soccorso. Trasportato al Centro Medico è stato operato d’urgenza.

Potrebbe interessarti anche: In fin di vita, cucciolo abbandonato sotto una finestra (VIDEO)

Micio operato d’urgenza dopo la caduta dall’8 piano di un edificio

Ponte di Brooklyn (Screen Pinterest)
Ponte di Brooklyn (Screen Pinterest)

I gatti della comunità cadono in una zona grigia non appartengono a nessuno” viene scritto sul post della Little Wanderers NYC, organizzazione di New York, che è intervenuta per salvare la vita a Goku “eppure qualcuno deve farsi avanti per loro“.

Goku è un micio randagio, senza una fissa dimora o qualcuno che si prenda cura di lui regolarmente. Caduto dall’8 piano di un edificio a Brooklyn, la sua vita era in grave pericolo. Le ferite riportate erano importanti. Due zampette e i fianchi rotti. Inoltre aveva presenza di sangue nello stomaco, dovuto al trauma della caduta.

Il dolore provato è stato insopportabile, eppure il piccolo guerriero non si è arreso.
Portato immediatamente alla Clinica Veterinaria, è stato operato d’urgenza. Dopo averlo sottoposto ad una trasfusione di sangue, ci sono volute ore prima che il chirurgo riuscisse a riparare zampette e fianchi.

Adesso continua a prendere antidolorifici ma se continua a rispondere in modo positivo alle cure verrà dimesso a breve. Questa storia ha portato l’organizzazione che lo ha salvato ha riflettere.

Probabilmente i gatti della comunità sono una nostra responsabilità collettiva” scrivono sul post dove raccontano la vicenda “Goku è giovane, altrimenti sano e ha tutta la vita davanti. La scelta era bianco e nero; salvarlo o metterlo a dormire. Non poteva sopravvivere con tali ferite“.

Spiegano che però non c’è solo bianco o nero, ma anche il grigio ed è proprio nella zona di questo colore che loro operano: “la zona grigia è dove viviamo nel salvataggio dei gatti. È un paesaggio precario e pieno di sfide“.

Costantemente sono portati a prendere difficili decisioni, ma tutte le vite salvate sono la giusta energia che serve per andare a vanti e continuare a combattere per tutti quelli che, come loro li definiscono, “non hanno voce” e non avrebbero alcuna alternativa alla morte.
Dare una mano a chi è più debole è sempre la decisione giusta da prendere e fortunatamente ci sono molti angeli che di questo ne hanno fatto una missione di vita.